L’Università degli Studi di Palermo è tra quelle che perde di più (-1,79%) nella ripartizione del fondo di finanziamento ordinario del Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca. Arriveranno 194 milioni di euro.

Il decreto assegna 6,6 miliardi di cui 6,272 sulle tre quote principali del fondo (quota base, premiale, fondo perequativo). Complessivamente il fondo di finanziamento ordinario 2017 si attesta a 6,982 miliardi di euro con un incremento di 62,5 milioni (+0,9%) rispetto al 2016.
Il calo dei finanziamenti rispetto al 2016 riguarda 44 atenei.

Per la no-tax area arriveranno 2,3 milioni a Palermo.

Per il merito Palermo riceverà 41,3 milioni.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.