L’Università degli Studi di Palermo potrebbe non pagare più le bollette per le utenze principali dell’energia elettrica, dell’acqua e dei riscaldamenti del Centro Universitario Sportivo.

Il Consiglio d’amministrazione ha comunicato al Cus l’intenzione. La somma che il Cus dovrebbe approntare è di circa 400 mila euro su un bilancio da 1,5 milioni e l’aumento da 7 a 14 euro della tassa che gli studenti pagano è stato bocciato.

L’Università ha mostrato l’intenzione di mettere in campo un contributo straordinario per l’ammodernamento degli impianti che ridurrebbe anche i costi.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.