Giovedì 31 maggio alle 12:00 il rettore Fabrizio Micari conferirà la laurea honoris causa in Musicologia e Scienze dello Spettacolo a Vittorio Storaro che terrà una lectio magistralis sul tema La luce e l’ombra di Caravaggio.

La cerimonia si terrà presso la Sala delle Capriate del Complesso Monumentale dello Steri (piazza Marina, 61). Interverranno Girolamo Cusimano (presidente della Scuola delle Scienze umane e del Patrimonio culturale), Leonardo Samonà (direttore del Dipartimento di Scienze umanistiche), Anna Tedesco (coordinatrice del Corso di Laurea magistrale in Musicologia e Scienze dello Spettacolo) e Alessia Cervini (docente di Storia del cinema).

Nel pomeriggio Storaro incontrerà gli studenti alle 16:00 presso l’aula 2 del Polididattico (Edificio 19, viale delle Scienze).

Vittorio Storaro è nato a Roma il 24 giugno 1940. Si è diplomato al Centro Sperimentale di Cinematografia, sezione di Ripresa Cinematografica, nel 1960. Ha ricevuto numerosi riconoscimenti e premi internazionali tra cui tre premi Oscar, conferiti dall’Accademia delle Arti e delle Scienze Cinematografiche di Los Angeles, per i film Apocalypse now, Redse L’Ultimo Imperatore. Gli hanno presentato il loro riconoscimento per vari film le Accademie Cinematografiche Italiana (David di Donatello), Inglese (Bafta), Spagnola (Goya), Televisiva Americana (Emmy) ed Europea (Cinematography award).

Martedì 29 maggio alle 19:30 Vittorio Sgarbi terrà una lectio magistralis sul tema Caravaggio, il Neoclassicismo e i Preraffaelliti nell’opera di Roberto Ferri presso la Sala delle Capriate allo Steri.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.