È stata pubblicata su la Repubblica la classifica stilata dal Censis degli atenei statali.

L’Università degli Studi di Palermo, che esce dalla classificazione dei mega-atenei (da 20 mila a 40 mila iscritti), peggiora il suo punteggio medio che passa da 85,6 a 83,8.

Nel dettaglio sono peggiorati i parametri relativi ai servizi e alle borse e sono migliorati quelli relativi alle strutture e all’internazionalizzazione. Crolla il dato della comunicazione e dei servizi digitali (da 109 a 103).

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.