Venerdì scorso il presidente della Regione Nello Musumeci ha ricevuto a Palazzo d’Orleans il rettore dell’Università degli Studi di Palermo Fabrizio Micari.

Si è parlato dei temi relativi ai consorzi universitari, all’Ersu, all’edilizia residenziale per gli studenti fuori sede, ai rapporti tra ateneo e Regione, con particolare riferimento alla sottoscrizione di convenzioni che prevedano anche l’impiego a tempo determinato di neolaureati nell’amministrazione regionale per alcune specifiche materie.

Micari si è soffermato sui risultati raggiunti dall’Ateneo palermitano e sulla necessità di avviare con tutte le istituzioni rapporti di reciproca collaborazione.

Musumeci ha dichiarato: «Vogliamo contribuire a rendere i nostri atenei maggiormente apprezzabili per evitare una “mobilità passiva”, con perdita di capitale umano. Siamo convinti che le nostre università siciliane possano diventare polo di attrazione per gli studenti stranieri provenienti anche da Paesi lontani, cogliendo così l’opportunità della centralità dell’Isola nel bacino euroafroasiatico».

Il rettore ha invitato il presidente a visitare lo storico Orto botanico di via Lincoln, realizzato alla fine del Settecento proprio da un concittadino di Musumeci, il professore Giuseppe Tineo.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.