Antonello Nicosia, esponente dei Radicali italiani e collaboratore parlamentare di Pina Occhionero (Italia Viva, sentita in Procura ma non indagata), arrestato lunedì scorso con l’accusa di associazione mafiosa, teneva seminari sul tema dei diritti dei detenuti al dipartimento di Scienze psicologiche dell’Università degli Studi di Palermo.

Nicosia, ritenuto vicino a Matteo Messina Denaro, accompagnava la Occhionero in ispezioni in carcere e si ipotizza facesse da tramite per i messaggi dei mafiosi reclusi.

Nelle intercettazioni Nicosia, già condannato a dieci anni e sei mesi per traffico di droga, si vantava di questo ruolo all’università.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.

x
Segui Younipa su facebook, Instagram e Twitter