Home

La Sicilia è zona Arancione secondo l’ultimo DPCM.

Il DPCM divide l’Italia in tre zone che corrispondono ad altrettanti scenari di rischio per cui sono previste misure via via più restrittive in base all’andamento della pandemia di Covid-19 in relazione a 21 parametri oggettivi: area rossaarea arancione e area gialla (con le misure standard).

Adesso è ufficiale. Secondo l’ultimo DPCM, la Sicilia è zona Arancione

Le tre zone hanno in comune un impianto di restrizioni che saranno valide a partire da venerdì 6 Novembre:

Coprifuoco in tutta Italia dalle 22, mostre e musei chiusi, capienza sui mezzi pubblici al 50%, didattica a distanza al 100% alle superiori, sospesi i concorsi, chiusi i centri commerciali nei fine settimana e nei festivi, “salvi” estetisti e parrucchieri.

Questo l’impianto a grandi linee del nuovo Dpcm, che suddivide le regioni in tre fasce, con restrizioni diverse a seconda della situazione epidemiologica. 

DPCM: Misure nelle AREE GIALLA

Limitazione della circolazione delle persone, coprifuoco, dalle 22 alle 5. Ritorno autocertificazione e per uscire dopo le 22 occorrerà provare di doverlo fare per ragioni di lavoro, necessità e salute.

Chiusura dei musei e delle mostre.

Didattica a distanza al 100% per le scuole superiori, salvo attività laboratori in presenza; per le scuole elementari e medie e per i servizi all’infanzia attività in presenza.

Nelle giornate festive e prefestive chiuse le medie e grandi strutture di vendita, ad eccezione delle farmacie, punti vendita di generi alimentari, tabacchi ed edicole.

Coefficiente di riempimento massimo del 50 per cento sui mezzi pubblici di trasporto.

Chiusura di bar e ristoranti alle 18, resta l’apertura per il pranzo della domenica.

Chiusura dei corner scommesse e giochi nei bar e nelle tabaccherie.

Fortemente raccomandato a tutti, per tutto l’arco della giornata, di non spostarsi, con mezzi di trasporto pubblici o privati, salvo che per esigenze lavorative, di studio o per motivi di salute.

Misure nelle zone ARANCIONE – Livello 3 SICILIA

ECCO COSA PREVEDE IL DPCM SULLE ZONE ARANCIONI – il caso della Sicilia

E’ vietato ogni spostamento in entrata e in uscita dalle regioni, salvo che per gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità ovvero per motivi di salute.

Sono comunque consentiti gli spostamenti strettamente necessari ad assicurare lo svolgimento della didattica in presenza nei limiti n cui la stessa è consentita. E’ consentito il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza;

È vietato ogni spostamento con mezzi di trasporto pubblici o privati, in un comune diverso da quello di residenza, domicilio o abitazione, salvo che per comprovate esigenze lavorative, di studio, per motivi di salute, per situazioni di necessità o per svolgere attività o usufruire di servizi non sospesi e non disponibili in tale comune.

Sono sospese le attività dei servizi di ristorazione (fra cui bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie).

Resta consentita la sola ristorazione con consegna a domicilio, nonché fino alle ore 22,00 la ristorazione con asporto, con divieto di consumazione sul posto o nelle adiacenze.

Chiusi i musei, le mostre e i luoghi di cultura

Nelle giornate festive e prefestive sono chiuse le medie e grandi strutture di vendita, nonché gli esercizi commerciali presenti all’interno dei centri commerciali e dei mercati, ad eccezione dellefarmacie, parafarmacie presidi sanitari, punti vendita di generi alimentari, tabacchi ed edicole

Didattica a distanza al 100% per le superiori. I corsi di formazione pubblici e privati possono svolgersi solo con modalità a distanza

Riduzione al 50% del limite di capienza dei mezzi pubblici, con esclusione del trasporto scolastico dedicato

Dalle ore 22.00 alle ore 5.00 sono consentiti esclusivamente gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative, da situazioni di necessità ovvero per motivi di salute

Chiudono i corner per le scommesse e giochi ovunque siano (bar, tabacchi ecc

Sospensione dello svolgimento delle prove preselettive e scritte delle procedure concorsuali pubbliche e private e di quelle di abilitazione all’esercizio delle professioni, a esclusione dei casi in cui la valutazione dei candidati sia effettuata esclusivamente su basi curriculari ovvero in modalità telematica.

Nella pubblica amministrazione vanno assicurate le percentuali più elevate possibili di lavoro agile

Efficacia dal 6 novembre per almeno 14 giorni

Misure nelle zone ROSSE – Livello 4

Vietato ogni spostamento in entrata e in uscita dalla Regione e anche all’interno del territorio stesso (sempre salvo necessità e urgenza).

Chiusi i negozi al dettaglio, tranne alimentari, farmacie, edicole.

Chiusi i mercati di generi non alimentari.

Chiusa l’attività di bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie: resta consentita la sola ristorazione con consegna a domicilio, nonché fino alle ore 22 la ristorazione con asporto.

Sospese le attività sportive, anche svolte nei centri sportivi all’aperto.

E’ consentito svolgere individualmente attività motoria (passeggiate) in prossimità della propria abitazione, nel rispetto delle distanze.

Attività scolastica in presenza solo per scuola dell’infanzia, elementare e prima media.

Quindi, l’ultimo DPCM colloca la Sicilia nella zona Arancione e pertanto da domani saranno applicate le misure previste per questa zona

Servirà inoltre l’autocertificazione. QUI i dettagli

SCARICA IL TESTO COMPLETO

Condividi

A proposito dell'autore

Avatar

Younipa è l'autore generico utilizzato per le comunicazioni di servizio, i post generici e la moderazione dei commenti.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata