Home

Nella cultura europea e in quella mondiale in generale, sono tanti gli sport consolidati che giorno per giorno fanno proseliti, tra praticanti e appassionati che seguono le principali competizioni. In questo contesto, l’ippica è uno dei più tradizionali, dato che permette di mantenere una tradizione antica, che risale alle corse effettuate dagli antichi greci e poi riprese ovviamente dai romani. Per questo motivo, soprattutto nel vecchio continente, sono moltissimi gli ippodromi che ancora oggi spiccano come scenari prestigiosi di gare di trotto e galoppo, le due tipologie di corse di cavalli allenati a livello professionale.

Dal palio di Siena a San Siro, le glorie italiane

L’Italia, che a livello culturale è una delle nazioni più ricche dell’intero pianeta, vive di tradizioni speciali. Una di queste è molto relazionata con i cavalli, e si tratta del Palio di Siena, che risale a metà del 17esimo secolo e si svolge ogni anno in due occasioni nella piazza principale della città toscana. Parliamo di una competizione storica che ogni volta assume un’importanza assoluta, visto che esalta la rivalità tra contrade, ossia i quartieri, della stessa urbe. La splendida cornice urbana la rende una delle corse per cavalli, per di più al galoppo, più divertenti e spettacolari, e la sua enfasi è dovuta al fatto che chi si impone in questa gara può ostentare la sua vittoria per un anno in tutta la città. La gara, che da quest’anno potrebbe tornare a disputarsi nella splendida Piazza del campo, è seguita ogni anno da tantissimi turisti, i quali si recano a Siena appositamente. Più a nord di Siena, in quel di Milano si staglia lo splendido e glorioso ippodromo di San Siro, che da anni ospita le gare ippiche più importanti d’Italia e viene popolato spesso da una serie di esperti e appassionati di cavalli che intendono godere di uno dei migliori spettacoli equestri del pianeta.

Ascot in UK, Francia ed Emirati Arabi: tra Europa e Medio Oriente

Per il prestigio dell’ippica, nel mondo ci sono città che non hanno eguali. La prima è senza dubbio la località di Ascot, nella quale ogni anno si disputa il gran premio più nobile, dove solo illustri invitati possono gareggiare. Ci spostiamo poi negli Emirati Arabi, dove quest’anno, per l’evento previsto a marzo della Dubai World Cub, l’ippodromo di Meydan coronerà il vincitore: il grande favorito alla vittoria di questa gara unica secondo le principali quote delle scommesse sull’ippica attualmente disponibili è Chuwa Wizard dal Giappone, seguito da Happy Saver e dall’americano Hot Rod Charlie. In questo panorama ippico spettacolare nel quale ogni membro presenta un dress code ben preciso, ogni gara assume i connotati di un vero e proprio evento mondano. Ritornando invece in Europa, ovvero in Francia, ecco che troviamo il Gran Prix de l’Arc de Triomphe, che si disputa nell’altrettanto prestigioso ippodromo di Longchamp, a Parigi, da ormai più di cent’anni. In questo splendido ippodromo si sfidano non solo i migliori fantini e i migliori destrieri, ma è possibile anche vivere un’autentica giornata in uno scorcio naturale pieno di storia e gloria passata. Un tuffo indietro nel passato che permette a ogni appassionato di cavalli di godere di un’esperienza particolare, proprio come ai vecchi tempi.

Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata