Home

Nascita, sviluppo e diffusione di un macchinario divenuto un vero e proprio oggetto di culto e una fonte inesauribile di divertimento per gli appassionati del gioco d’azzardo fisico e virtuale.

La storia delle slot machine ha inizio nel pieno di uno dei periodi più floridi per la società americana, quando prende forma il sogno di un paese libero e in grado di offrire infinite opportunità. Agli albori del XX secolo, infatti, l’industria statunitense inizia a crescere con un ritmo impressionante, favorendo l’ascesa degli USA come potenza dominante a livello globale.

1895: nasce la prima slot machine della storia

La prima slot machine mai creata vide la luce a San Francisco nel 1895 per opera di Charles Fey. Il meccanico di origini bavaresi, sedicesimo figlio di una famiglia di estrazione molto umile, aveva lasciato la Germania in giovane età per inseguire il “sogno americano”. Dopo essere transitato per la Francia, dove impara a costruire strumenti musicali, giunge in California, ospite di uno zio. Qui inizia a lavorare per la Electric Work Company, un’azienda che produce componenti elettriche.

La sua carriera professionale ha una svolta importante con la realizzazione della prima slot machine. Il marchingegno, costituito da una cassa di legno al cui interno venivano fatti ruotare tre rulli con cinque diversi simboli, azionati per mezzo dell’abbassamento di una leva, si rivela come una delle invenzioni più divertenti di sempre.

La Liberty Bell, la macchinetta slot di Fey, ebbe un tale successo da spingere il suo ideatore ad aprire una fabbrica interamente dedicata alla costruzione di slot, in compagnia dell’amico Theodore Holtz.

Come funzionavano le prime slot?

Le prime macchinette a rulli avevano un funzionamento esclusivamente meccanico. Per la loro particolare conformazione – una cassa con leva collegata – venivano scherzosamente chiamate “banditi con un braccio solo”, specialmente per chi non nutriva particolare simpatia per il gioco d’azzardo. Una volta azionati i rulli, dapprima tre e poi cinque, il rullio generato determinava la composizione di una combinazione casuale. Nel caso di una combinazione particolarmente fortunata, la slot erogava una vincita in denaro.

Queste macchinette venivano di norma installate presso bar e locande. Per tirare la leva bisognava generalmente pagare un nichelino al proprietario della struttura. Nel caso della Liberty Bell, il pay out più alto era quello ottenuto con la combinazione di tre “campane della libertà”. Gli altri simboli erano cuori, diamanti, spade e ferri di cavallo.

Il XX secolo: l’era delle fruit machine e delle prime videoslot

Le slot vengono poste fuorilegge nel primo decennio del XX secolo. Ciononostante, i produttori continuano a mettere sul mercato le Liberty Bell. Questa volta, le macchinette non erogano però premi in denaro. Sui rulli compaiono immagini di frutta, mentre come ricompense vengono distribuiti dolci e caramelle di vario genere.

Ma è nei decenni a cavallo tra gli anni ’60 e gli anni ’80 del secolo scorso che si assiste a una vera e propria svolta nel mondo delle slot. Le macchinette con funzionamento meccanico vengono progressivamente sostituite da quelle elettromeccaniche e, successivamente, da quelle elettriche. La prima videoslot con display analogico ha fatto la prima comparsa della storia a Las Vegas, che presto diviene la mecca del divertimento e del gioco d’azzardo (grazie soprattutto a una normativa particolarmente accondiscendente.

Le videoslot con schermi colorati e suoni accattivanti si sono rapidamente diffuse nelle sale da gioco, nei bar e nei locali di ogni angolo del Pianeta, intrattenendo giocatori di tutte le età e di ogni estrazione sociale.

Internet e la fortuna delle slot online

L’avvento di Internet e della rivoluzione digitale segna un nuovo e decisivo sviluppo nella storia delle slot machine. Le prime slot online vengono messe sulla Rete negli anni ’90, e ben presto diventano il prodotto di punta dei siti legali di slot online. In confronto con le macchinette a rulli tradizionali, quelle digitali hanno un maggior numero di rulli (se ne trovano diverse che presentano più di cinque rulli), presentano svariati temi e offrono esperienze di gioco più interessanti e interfacce grafiche davvero innovative.

Il primo gioco slot compare su Internet nel 1996. Oggi sui casinò online è possibile giocare alle slot machine legali in completa sicurezza, approfittando anche di bonus convenienti come i bonus di benvenuto e i bonus free spin (giri gratuiti).

Slot tradizionali e slot online a confronto

Rispetto alla loro controparte terrestre, le slot virtuali sono fruibili in ogni momento e in qualunque luogo, anche dai dispositivi mobili come smartphone e tablet. Si potrebbe forse pensare che manchino un po’ di quel fascino vintage e old-style che è proprio delle macchinette di una volta. In realtà, l’impiego di tecnologie di ultima generazione come l’HTML5 consente di replicare i rumori e il tintinnio delle monete propri delle prime slot meccaniche, garantendo esperienze di gioco decisamente appassionanti, immersive e interattive.

Su Internet si possono trovare decine e decine di titoli per tutti i gusti con straordinarie animazioni e ambientazioni avvincenti, che rappresentano una fonte di intrattenimento e divertimento per tantissimi giocatori sparsi nei diversi continenti.

Conclusioni

Sulla scia dell’evoluzione tecnologica, le slot machine si sono evolute in prodotti digitali divertenti e immersivi. Il successo ottenuto dalle slot digitali oggi è tale da averle fatte diventare il prodotto videoludico più popolare offerto dai casinò virtuali.

Condividi
Scrivi a Younipa, contattaci tramite Whatspp al numero +39 342 802 2234

Per rimanere sempre aggiornati sulla migliore selezione delle occasioni di lavoro, le opportunità più interessanti e tutti gli aggiornamenti sui Concorsi CLICCA QUI per il gruppo Telegram o CLICCA QUI per il gruppo Facebook.

Post correlati

A proposito dell'autore

Younipa è l'autore generico utilizzato per le comunicazioni di servizio, i post generici e la moderazione dei commenti.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata