Home

Quante volte si è visto giocare nei Main Event i campioni del poker e rimanere stupiti dalla loro calma zen e lo sguardo impassibile? Il poker professionale è una cosa seria: prevede totale controllo delle emozioni, concentrazione, disciplina e tanto studio.

Non bisogna pensare però a giocatori tutto d’un pezzo dall’inizio alla fine dell’incontro: durante la partita, assieme a qualche fiche, possono scappare anche alcune battute.

E se è vero che è famosa la cosiddetta “poker face”, forse non è altrettanto conosciuta la vena divertente e talvolta un po’ pazza dei professionisti del gioco. Certamente puntare sulla simpatia ha più effetto se si gioca dal vivo attorno al tavolo verde: movimenti, cambi di voce ed espressività fanno il 60-70% del successo di una battuta. Ma se si pensa che magari giocando a Texas Hold’em o Omaha poker online sia più sicuro perché  non c’è la stessa atmosfera che dal vivo, niente di più sbagliato: si ride, si scherza (e ci si distrae) benissimo anche attraverso uno schermo!

Ecco quindi una lista  dei momenti più esilaranti della storia del poker che lasciano scappare se non una risata, almeno  un sorriso. Alcuni sono dettati dalla distrazione del giocatore stesso, altri da strane ed “esotiche” incursioni nell’ambiente di gioco, altre ancora però lasciano con un enorme dubbio: saranno stati episodi altrettanto spontanei o facevano parte della tattica di gioco per distrarre gli avversari? 

Certamente serve più che una banale barzelletta per distrarli e rubare il piatto…ma se si è abili non solo con le carte ma anche con il proprio senso dell’humor e nel raccontare aneddoti simpatici, dei piccoli sketch divertenti possono creare davvero un’atmosfera gioviale (e abbassare la concentrazione dell’avversario, o rendersi poco temibili).

Occhio alla destra e alla sinistra.

In un piccolo torneo buy-in negli States, un ragazzo stava letteralmente andando incontro alla sconfitta, senza rendersene conto: teneva in una mano le carte coperte e nell’altra le poche fiche rimanenti. Guardando le carte, sovrappensiero lancia le fiche sul tavolo annunciando il fold. Il dealer, incredulo, non riuscì a nascondere sorpresa e confusione. Il ragazzo aveva dimenticato con quale mano stesse tenendo le fiche e volendo gettare le carte coperte, aveva invece puntato tutte le sue fiches nel piatto.

Ovviamente la legge del poker non lo ha risparmiato e ne seguì l’eliminazione. Una cosa è certa: dopo la cocente sconfitta di sicuro non avrà più problemi a scambiare la destra con la sinistra!

Invasione nelle World Series of Poker!

I tornei WSOP online, e quelli in presenza, sono da sempre una grande opportunità commerciale e di certo lo sapeva bene nel 2010 un operatore di poker online che provò a far entrare uno scimpanzè nel Main Event.

Jack Link’s ne trasse ispirazione e lasciò divertirsi e scatenarsi un Big Foot nell’evento al Rio Casinò di quell’anno. Sicuramente qualcuno avrà reagito con una risata, qualcun altro si sarà spaventato, ma una cosa è certa: era tanto divertente quanto un forte elemento di distrazione.

Attenzione alla webcam.

Quando si gioca online è facile imbattersi in piattaforme che ti permettono di comunicare con gli avversari come se si fosse davvero intorno al tavolo verde. Con audio e video streaming accesi, l’esperienza di gioco è sicuramente più divertente e interattiva, e può regalare delle chicche davvero esilaranti ma talvolta imbarazzanti. È questo il caso di Casey “bigdog” Jarzabek, abile professionista un po’ sbadato che nell’allontanarsi dal pc dopo una sessione Twich online, non si è ricordato di annullare il video streaming e ha trascorso del tempo navigando su siti vietati ai minori.  Iniziando a ricevere dei messaggi in chat in cui  lo avvisavano di essere ancora in diretta, ha subito annullato e successivamente cancellato la live, ma ormai il danno era fatto. Gli è costato un ban permanente su Twitch e le battute bonarie di tantissimi utenti che stavano seguendo la live. Di certo è un aneddoto molto divertente da raccontare durante una partita di poker online, un po’ meno divertente per il protagonista, che però ha sportivamente incassato buttandola sul ridere.

Multitasking d’azzardo.

Durante una call di lavoro, una donna di Sewell Township, fuori Filadelfia, stava passando del tempo giocando alle slot online sul telefono. Nel corso della riunione, e della giocata, è riuscita a centrare il jackpot di ben 288mila dollari. Appena realizzato della enorme vincita non è riuscita a trattenere la gioia che si è manifestata con un urlo a squarciagola in piena conference call. Che dire…mai nessuna figuraccia fu tanto gradita!!

Condividi
Scrivi a Younipa, contattaci tramite Whatspp al numero +39 342 802 2234

Per rimanere sempre aggiornati sulla migliore selezione delle occasioni di lavoro, le opportunità più interessanti e tutti gli aggiornamenti sui Concorsi CLICCA QUI per il gruppo Telegram o CLICCA QUI per il gruppo Facebook.

Post correlati

A proposito dell'autore

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata