Sui social è nata una polemica relativa all’utilizzo di alcuni spazi pubblici per l’organizzazione di eventi privati.

Tutto nasce da una festa di compleanno al Teatro Garibaldi, su cui il Comune di Palermo ha avviato le verifiche.

Adesso tocca all’Orto Botanico, facente parte del sistema museale dell’Università di Palermo. Il Sicilia scrive di due feste, quella del matrimonio della figlia del direttore Rosario Schicchi e quella del quarantesimo compleanno del pr palermitano Alessandro Alessi, per cui è stata utilizzata anche la serra che era momentaneamente libera dalle piante, e riporta una dichiarazione del direttore del Centro servizi sistema museale Paolo Inglese: «Nel rispetto e nel decoro dell’Ateneo e di tutti gli aspetti possibili: religioso, politico, morale, etico che esistono nella piena tutela di questi aspetti non vedo il motivo per cui non si possano fare feste ed eventi privati. Evitiamo di fare feste di diciottenni che più o meno sono un casino. Ma una festa di 40 anni è una festa banale. Siamo felici di dare l’Orto Botanico per eventi che ci consentono di pagare operai agricoli e spese varie. Ci vuole estremo buon senso oltre le regole. Se l’Orto Botanico mantiene la sua naturale natura scientifica, mantiene intatte le sue collezioni, perché non organizzare eventi privati? L’importante è non ledere la dimensione scientifica e culturale dell’Orto».

(foto di F. Meli)

Condividi

1 risposta

  1. Avatar
    Gioia

    Non sono esattamente d’accordo…non credo sia un luogo per party, sia che essi siano di diciotteni che di quarantenni…

    Rispondi

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata