Home

La stella della matematica su un sito porno. Se già le sue lezioni su Youtube avevano enorme seguito, il proseguimento su Pornhub ha marcato il suo successo. Per Changshu, professore di matematica 34enne nato a Taiwan, il cambio di rotta ha fatto sbancare il lunario.

Con più di 22.300 iscritti su YouTube e con il motto “Gioca duro, studia duro!”, Changshu è diventato anche una delle attrazioni più acclamate su Pornhub. Al momento sulla piattaforma porno il docente ha già ricevuto milioni di visite. Il professore di matematica ha dichiarato sull’idea: “Pochissime persone insegnano matematica su piattaforme di video per adulti. Così ho pensato che se avessi caricato i miei video lì, molte persone li avrebbero visti “.


Leggi anche: La tenera lettera di un giovane su Pornhub: “Il porno è finzione, voglio innamorarmi”


Prof guadagna 250mila euro all’anno insegnando matematica su Pornhub

“Le persone potrebbero non essere interessate ai miei video. Ma tutti sanno che c’è un insegnante che insegna calcolo su una piattaforma di video per adulti“, ha aggiunto. Il suo canale si chiama ‘chanshumath666‘. Prima di arrivare su Pornhub, l’inserimento delle sue lezioni è stato tutto meno che facile. Infatti il 34enne aveva già provato a pubblicare i suoi video matematici su altre pagine di contenuti per adulti, ma per ora lo ha permesso solo Pornhub.

Proprio sul sito che mischia nero e arancione il genio della matematica è riuscito a raggiungere più di 1,7 milioni di visualizzazioni, intascando più di 250.000 dollari in un anno (ovvero più di 215.000 euro). Anche se il suo sogno non sembra essere quello di arricchirsi: “Non volevo insegnare matematica su Pornhub. Volevo che il mondo sapesse che c’è un insegnante di Taiwan che sa insegnare bene il calcolo“.


Leggi anche:

“Lavoro per 2 euro l’ora”, ecco i cartelli dei giovani sfruttati: chi sono gli organizzatori


Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore

Mi chiamo Morana Alessandro, classe 2000, palermitano. “non aver paura di sbagliare un calcio di rigore. Non è mica da questi particolari che si giudica un giocatore”

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata