Home

Esiste la convivenza perfetta tra coinquilini che condividono la medesima stanza? Forse no. Ma soprattutto se siete universitari queste 7 regole vi salveranno- davvero- la vita.

Regola 1: Accordarsi sui turni di pulizia

Relativamente all’igiene e alla pulizia della casa, i coinquilini possono seguire diverse filosofie di vita. I più tolleranti sono disposti a convivere con pile di piatti sul lavabo per intere settimane, i più rigidi esigono una cura maniacale con lavaggio di pavimenti quotidiano e spolveratura costante di mobili e soprammobili. La soluzione è una e soltanto una: i turni delle pulizie.

Regola 2: Rispettare chi non fuma

Anche in appartamento può quindi capitare che chi fuma sia mal sopportato dai chi non ama l’odore della sigaretta, e questo può causare dei conflitti. Sarà quindi compito del fumatore limitarsi a fumare solo nella propria stanza o nel balcone, evitando di farlo in presenza degli altri.

Regola 3: Limitare il volume della musica

Chi ascolta la musica a volumi elevati ritiene spesso che tutto il mondo condivida i propri gusti (specialmente chi apprezza il death metal). Sfortunatamente non tutti amano le melodie ad alti decibel, soprattutto durante il momento del riposo o dello studio. Per questo motivo è consigliabile dedicarsi all’ascolto quando si è soli in appartamento, vicini permettendo.

Regola 4: Aiutarsi a vicenda

Condividere una casa con perfetti estranei non è sempre piacevole. Ma i coinquilini possono così diventare veri amici con i quali confidarsi e trascorrere momenti di divertimento. A tal fine, è necessario aprirsi e rendersi disponibili, evitando inutili scortesie.


Leggi anche: Due universitari creano un sito per aiutare gli ucraini: come funziona e perché salverà vite


7 regole da rispettare per una convivenza tranquilla tra universitari

Regola 5: Chiedere sempre il permesso

E’ sempre buona prassi chiedere il permesso di usare apparecchi, elettrodomestici, console di videogiochi ecc. In seguito, una volta acquisita maggiore confidenza, ci si potrà accordare su ulteriori regole del loro utilizzo in comune.

Regola 6: Evitare i rumori la mattina presto e la notte

Per chi ha la necessità di svegliarsi la mattina presto, non c’è niente di peggio che essere svegliati nel cuore della notte dai rumori del vicino di stanza, specialmente quando questo torna a casa dopo ore di bagordi. Allo stesso tempo, chi è costretto ad alzarsi al canto del gallo dovrà dimostrare rispetto nei confronti di chi è rimasto a letto. Buon senso e discrezione sono le qualità che ogni inquilino dovrebbe possedere in queste evenienze.

Regola 7: Avvertire quando si invita qualcuno

E’ sempre raccomandabile avvertire i compagni di appartamento quando si intende invitare uno o più ospiti. Questa buona abitudine eviterà ci creare fraintendimenti, soprattutto durante i pranzi e le cene. Stesso discorso se si vuole organizzare una festa: vale sempre la pena prendere le decisioni in concerto con tutti gli inquilini, piuttosto che agire da soli o peggio in segreto.


Leggi anche:

I 10 cibi che migliorano i voti degli universitari secondo la scienza


Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore

Mi chiamo Morana Alessandro, classe 2000, palermitano. “non aver paura di sbagliare un calcio di rigore. Non è mica da questi particolari che si giudica un giocatore”

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata