Home

Attimi di terrore nella Facoltà di Medicina e Veterinaria a Matelica, Università di Camerino, nelle Marche. Nel pomeriggio del 22 novembre, alle 15.30 circa, un uomo è entrato indisturbato all’interno dell’Università con una pistola in mano.

All’improvviso alcuni studenti hanno iniziato a urlare e scappare. Ed è scoppiato il caos.

I giovani hanno iniziato a correre terrorizzati cercando un posto per nascondersi. Gridavano che un uomo li aveva minacciati con una pistola e provavano ad avvertire i loro colleghi.

“Eravamo in aula studio quando è arrivato un ragazzo, anche esso studente di veterinaria, dicendoci di nasconderci e rimanere in basso, non farci vedere dalle finestre. Perché c’era un uomo armato che gli aveva puntato la pistola contro. – racconta una ragazza ai quotidiani locali ancora sotto choc – Inizialmente abbiamo pensato fosse uno scherzo di cattivo gusto poi uno dei ragazzi ha chiamato i Carabinieri dicendo anche il suo nome e abbiamo capito che la cosa era seria. Ci siamo nascosti sotto i banchi e anche noi abbiamo chiamato i Carabinieri”.


Leggi anche: Università Lauree abilitanti, legge in Gazzetta Ufficiale: tutti i dettagli sul nuovo provvedimento


All’Università con una pistola in mano, paura per un ateneo italiano

Abbiamo passato più di un quarto d’ora spaventati, nascosti sotto i tavoli in uno stato d’angoscia. – continua la studentessa – Sentivamo dei rumori, quando l’uomo è entrato nel bar della facoltà. Era a pochi metri da noi”. “La donna che si trova in portineria è stata minacciata, le puntava la pistola contro mentre urlava delle preghieresentivamo che recitava l’Ave Maria“.

Immobili, sotto ai banchi e in prenda al panico alcuni studenti erano bloccati in aula studio quando una di loro si è alzata: “Ho guardato attraverso il vetro della porta e ho visto di spalle un uomo con un giubbetto blu dentro al bar, poi ho capito che quello era l’uomo con la pistola”. Al telefono i militari hanno riferito che si trattava di un ragazzo con problemi e con una pistola giocattolo. Quando i Carabinieri sono arrivati sul posto, l’uomo era già scappato facendo perdere le sue tracce.


Leggi anche:

Black Friday 2021, buono Amazon per gli studenti: come ottenerlo

Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore

Mi chiamo Morana Alessandro, classe 2000, palermitano. “non aver paura di sbagliare un calcio di rigore. Non è mica da questi particolari che si giudica un giocatore”

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata