Home

Dopo aver giocato tutto il campionato senza pubblico, a causa della pandemia e delle restrizioni, a fine maggio era arrivata l’inaspettata notizia. La Fip aveva comunicato: “a giugno Ritorna il pubblico nei palazzetti”.

Leggi anche: Scatta il prelievo forzoso su conti correnti e titoli: ecco chi paga

A quel punto il pensiero di tutti i giocatori è andato subito all’ultima partita di campionato. “Abbiamo subito pensato: il 27 giugno il PalaCus potrà accogliere i tifosi cussini! Evviva!!!”. Così ci dice Leonardo Bonanno, classe ’98, guardia della squadra di basket del Cus Palermo. E così è stato. Ieri pomeriggio, grandi e piccini hanno vissuto un pomeriggio di sport e di festa. Leonardo Bonanno, cussino assiduo e generoso, si è prodigato molto per la squadra, divenendone il secondo marcatore. La gioia sua è quella di tutto il team che , ci dice Leonardo ” è come una famiglia. La cosa importante di questa squadra- continua- è proprio l’amicizia che ci lega, l’affiatamento, l’assenza totale di invidia”.

La squadra di basket del Cus Palermo è composta da un roster di 15 atleti, il più piccolo Mattia Calandra classe 2005 ed il più grande, nato in Argentina nel 1974, Darìo Enrique André, un centro di 205 cm con tanta tanta esperienza.
Nel gruppo tanti altri giocatori esperti come: Davide Tagliareni, Dario Ajola, Giampaolo Muratore,  Massimiliano Cerasola, Leonardo Bonanno, Michele Tomasello, Marco Loddo, Alessandro Guzzardi ed il capitano Alessando Inzerillo.
A completare il gruppo 4 under 18, Vittorio Moltrasio, Matteo Pirrera, Gabriele Di Mitri, Francesco Benfratello.

Così il Cus Palermo conquista la C

Ennesimo successo per la prima squadra Cus Palermo che conferma il primato e conquista la promozione in serie C da imbattuta. Dopo una partenza difficile per i cussini, frenati anche da un pizzico d’emozione, ma spronati dalla panchina e tornati lucidi si portano in vantaggio sul +7 (23-16). Spronati anche dagli incoraggiamenti del Coach Catania i cussini alla fine concludono nel migliore dei modi una partita che vale la Serie C.

Grande festa a fine match, con tutto lo staff, i vertici della sezione e gli atleti premiati dal presidente Cus Palermo, Giovanni Randisi e dal segretario generale, Salvatore Di Noto. A conclusione di una fantastica giornata capitan Inzerillo alza la coppa che celebra una stagione da sogno, culminata nel modo in cui tutti i tifosi speravano.

Covid, maxi-focolaio a Maiorca: 850 positivi e 3000 in isolamento

Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore

Da 13 anni laureata in comunicazione e tecnica pubblicitaria. Dopo aver fatto diverse esperienze all’estero, ha deciso di fermarsi nella sua terra siciliana, collezionando anni di esperienza nel campo degli eventi e dell’organizzazione congressuale. Da pochissimo ha fondato una sua agenzia di eventi e comunicazione, la Mapi. E’ appassionata di moda, cinema e spettacolo. Ha un debole per le giuste cause e per i Mulini a vento. Il suo sogno? Coltivare e mantenere vivo l’entusiasmo per la vita e per ogni sua piccola forma e manifestazione. Da 13 anni sono laureata in comunicazione e tecnica pubblicitaria. Dopo aver fatto diverse esperienze all’estero, ho deciso di fermarmi nella mia terra siciliana, collezionando anni di esperienza nel campo degli eventi e dell’organizzazione congressuale. Da pochissimo ho fondato una mia agenzia di eventi e comunicazione, la Mapi. Sono appassionata di moda, cinema e spettacolo. Ho un debole per le giuste cause e per i mulini a vento. Il mio sogno? Coltivare e mantenere vivo l’entusiasmo per la vita e per ogni sua piccola forma e manifestazione.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata