Home

L’infettivologo e professore ordinario di Unipa Antonio Lo Cascio esprime il suo parere riguardo il boom di contagi registrati in Sicilia in questi giorni. “È bene che almeno i soggetti più fragili, nonostante l’allentamento delle misure di restrizione, continuino ad indossare la mascherina ed igienizzare le mani“.

Queste sono le sue prime parole rilasciate al Giornale di Sicilia. Per capire la pericolosità dei nuovi contagi solo ieri all’hub della Fiera del Mediterraneo quasi il 50% dei tamponi era positivo. A generare preoccupazione è anche il dato delle ospedalizzazioni.


Leggi anche: Minacce di morte all’infettivologo palermitano Cascio: “No vax, non fermerete la scienza”


Boom di contagi e varianti in Sicilia, parla il prof Unipa

Al momento solo ricoveri ordinari, ma che ieri hanno toccato le 241 postazioni occupate su 445 disponibili. Mentre sono stabili le terapie intensive con 5 posti letto occupati su 26.

“Le quarte dosi non stanno riscuotendo un grande successo – afferma il direttore Cascio – il vaccino è importante perché anche se pensato per la prima variante del virus – quella di Whuan, per intenderci – sta comunque aiutando tantissime persone soprattutto ad evitare la terapia intensiva. Ci protegge”.


Condividi

Scrivi a Younipa, contattaci tramite Whatspp al numero +39 342 802 2234

Per rimanere sempre aggiornati sulla migliore selezione delle occasioni di lavoro, le opportunità più interessanti e tutti gli aggiornamenti sui Concorsi CLICCA QUI per il gruppo Telegram o CLICCA QUI per il gruppo Facebook.

Post correlati

A proposito dell'autore

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata