Home

Un carabiniere si è finto adolescente per chattare con una ragazzina di meno di 13 anni, usando la foto di un 15enne deceduto. “Le Iene” hanno svelato l’identità del malintenzionato, grazie alla collaborazione della famiglia della minore che ha contattato il programma per chiedere aiuto. 

Tutto è iniziato durante il lockdown. La 13enne, orfana di madre, inizia ad apparire agli occhi del padre molto nervosa al punto che l’uomo insospettito decide di controllare il telefono della ragazzina. Li scopre alcune chat molto spinte con un ragazzo che dichiara di avere 15 anni. L’utente parla spesso di sesso, ma il padre della decide di fingersi la figlia e continua a parlare con il presunto 15enne, per oltre un mese, fino a quando non gli chiede un incontro. 

All’appuntamento, però, c’è l’inviata delle “Iene” Veronica Ruggeri e al posto del 15enne si presenta un uomo adulto. L’inviata del programma di Italia 1 legge all’uomo alcuni dei messaggi molto spinti che avrebbe mandato alla minore. “Sono solo provocazioni“, replica il finto 15enne. Alla fine però ammette: “Ho capito che ho dei problemi, ho bisogno di parlare con qualcuno”. Il padre della 13enne intanto, però, ha già segnalato l’accaduto alle forze dell’ordine.

Guarda il video del servizio delle Iene

Purtroppo questi episodi continuano ad essere molto comuni sul web. Bisogna stare molto attenti e soprattutto vigilare sugli adolescenti, i più fragili e quelli maggiormente condizionabili vista la fragilità della loro età e la mancanza di esperienza


Leggi anche:


Covid. Crisanti: “Credo in un lockdown a Natale


Covid 19 Chiuso Asilo Nido a Palermo

Mi vuoi sposare? La proposta di matrimonio sulla zipline – VIDEO


Condividi

A proposito dell'autore

Avatar

Younipa è l'autore generico utilizzato per le comunicazioni di servizio, i post generici e la moderazione dei commenti.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata