Home

Come fare un video di presentazione: consigli e best practice

A volte, un video può essere molto più efficace di un testo: si possono spiegare più cose, illustrare meglio i concetti e coinvolgere di più gli studenti. Tuttavia, non è così semplice da realizzare in modo professionale.

In questo articolo abbiamo la soluzione: descriveremo i migliori format di apprendimento video e 3 semplici metodi per iniziare a registrare. Il video sta diventando uno dei formati e-learning più popolari, ma molti istruttori non sanno da dove cominciare. Fortunatamente, questa guida ti fornirà le basi per farlo!

Video di presentazione: perché sono importanti

Se sei un istruttore o un formatore in ambiente aziendale, è molto probabile che il tuo modo di lavorare sia cambiato più negli ultimi dieci anni che negli ultimi cento per i tuoi predecessori.

Dopo secoli passati a perfezionare una manciata di modelli di lezioni e istruzioni in presenza, oggi una serie di nuove tecnologie ha portato a molti cambiamenti e opzioni nell’apprendimento: da teorie pedagogiche innovative, fino a nuovi strumenti come i video.

I video di e-learning, in particolare, sono diventati una pietra miliare di molti progetti. Apprezzati dagli studiosi come strumento educativo efficace e sempre più graditi dagli studenti cresciuti nell’era di YouTube, i video offrono la possibilità di presentare un’esperienza di apprendimento unica e coinvolgente per quasi tutti i concetti o le competenze.

I dati recenti dimostrano quanto i video e l’e-learning stiano diventando popolari:

  • Il 40% delle aziende Fortune 500 utilizza l’eLearning, e il 93% delle società dichiara di voler adottare l’apprendimento online.
  • I corsi di eLearning producono l’86% in meno di gas serra.
  • Quasi metà degli studenti universitari ritiene che l’e-learning sia utile.

Naturalmente, questo non significa che l’e-learning basato sui video sia perfetto per gli educatori, per quanto ci piacerebbe che lo fosse. Anche la visione di un video può essere un’esperienza passiva.

Una lezione secca di un’ora che non riesce a coinvolgere gli studenti di persona non andrà meglio se registrata. Fortunatamente, esistono numerose strategie che gli insegnanti possono utilizzare per rendere i loro contenuti più coinvolgenti e di maggior valore, usando approcci di apprendimento attivo.

Quali sono quindi i segreti per creare video di e-learning che migliorino l’esperienza di apprendimento? Scopriamoli a seguire.

Creare una video presentazione perfetta

Creare una presentazione video coinvolgente non è così semplice: in questa sezione, vogliamo presentarti alcune best practice da seguire.

Nel 2015, il Centro per l’insegnamento della Vanderbilt University ha esaminato diversi report e molteplici studi sull’apprendimento abilitato dai video. Ha poi utilizzato le loro intuizioni per sviluppare una serie di raccomandazioni per la produzione di video didattici efficaci, che includono i seguenti punti:

  • Segnalazione: Utilizzare testo o simboli sullo schermo per evidenziare informazioni importanti e dirigere l’attenzione del discente. Per esempio, la segnalazione può essere fornita dalla comparsa di due o tre parole chiave, da un cambiamento di colore o di contrasto, o da un simbolo che richiama l’attenzione su un’area dello schermo come una freccia.
  • Segmentazione: Suddividere le informazioni in pezzi. Questo permette agli studenti di impegnarsi con piccole parti di nuove informazioni, dando loro anche il controllo sul flusso. In pratica, un istruttore potrebbe scegliere di strutturare un corso in video più brevi, o di aggiungere volutamente delle pause tra i segmenti dei video più lunghi con una domanda o un quiz. 
  • Selezione: Eliminare dal video le informazioni interessanti ma estranee, in particolare quelle che non contribuiscono all’obiettivo di apprendimento. In altre parole, parti dalle cose semplici. Riduci al minimo l’uso di musica, sfondi complessi o animazioni che possono distrarre il discente.
  • Collaborazione: Fornisci allo studente flussi di informazioni complementari per chiarire un nuovo concetto. Un esempio è un video che in una parte dello schermo mostra il relatore che parla e dall’altra parte le sue diapositive di supporto. Un altro video potrebbe mostrare l’istruttore che dimostra un processo sullo schermo mentre lo spiega a voce. L’uso di entrambi i canali per trasmettere informazioni appropriate e complementari non solo aumenta il coinvolgimento degli studenti, ma ha anche dimostrato di migliorarne la retention e la capacità di usare le informazioni.

I software per l’e-learning hanno reso più facile che mai la registrazione di video con queste caratteristiche principali. I programmi giusti non solo consentono di registrare facilmente più flussi audio e video con poco impegno, ma includono anche semplici strumenti di editing video e la possibilità di aggiungere elementi interattivi come quiz o video incorporati da YouTube.

Tipologie di presentazioni video

I progettisti didattici sperimentano sempre nuove metodologie e tecniche per migliorare l’apprendimento. Di conseguenza, i video di e-learning sono spesso unici come gli istruttori stessi. Tuttavia, negli ultimi anni sono emersi alcuni tipi di formati video per l’e-learning che sfruttano gli studi del settore per la creazione di video coinvolgenti. Scopriamoli.

1. Lezioni e formazione con istruttore: I video di lezioni e formazione con istruttore sono una delle categorie più comuni di video di e-learning, in quanto sono essenzialmente la versione video dell’istruzione dal vivo, in classe. Sebbene esistano molti modi diversi per registrare questi tipi di video, esiste un formato ottimale che favorisce il coinvolgimento dei discenti. I video con istruttore devono mostrare il docente che presenta, insieme ai contenuti didattici di supporto, come le slide o la condivisione dello schermo.

2. Dimostrazioni: La registrazione di dimostrazioni dal vivo ha il potere di mostrare agli studenti come fare qualcosa in modo molto più efficace rispetto a quello di raccontare o mostrare loro immagini o disegni statici. In un video, i discenti hanno la possibilità di mettere in pausa, riavvolgere e rallentare la velocità di riproduzione se non hanno capito tutto la prima volta. Oltre alla possibilità di controllare la riproduzione, più angolazioni della telecamera possono offrire una visione migliore e più dettagliata di quella che potrebbero avere di persona.

3. Scenari e simulazioni: Il video è un mezzo estremamente utile ed efficiente per catturare scenari e simulazioni che mostrano le varie situazioni che un discente può incontrare durante l’applicazione di una formazione specifica. Questi video di e-learning possono portare il mondo reale in classe, fornendo agli studenti una comprensione preziosa dei nuovi concetti a un livello molto più profondo, che li prepara meglio a utilizzare le loro nuove competenze.

4. Video generati dagli studenti: I video e-learning generati dagli studenti possono includere non solo una formazione “informale”, ma anche i video in cui mettono in pratica le competenze apprese. È un modo diverso di pensare ai contenuti, ma altrettanto potente. Nell’istruzione superiore, gli studenti possono registrare se stessi mentre si esercitano a comunicare o a parlare una lingua straniera. L’ulteriore vantaggio di registrare se stessi mentre si esercitano è che gli insegnanti sono in grado di conservare tempo prezioso per l’insegnamento in classe e di fornire un feedback individuale agli studenti.

Come registrare presentazioni video

In questa sezione ci concentriamo su tre formati principali di presentazione video, che potranno essere utili per realizzare i tuoi contenuti di e-learning.

Diapositive narrate

Se hai realizzato presentazioni con Powerpoint o Keynote, è facile registrare una narrazione audio come sottofondo: entrambi consentono di salvare la presentazione come filmato.

Per migliorare la qualità visiva delle diapositive, utilizza immagini e riduci la quantità di testo scritto. Puoi usare un software per creare le diapositive prima di esportarle in Powerpoint o Keynote.

Screencasting

Lo screencasting si riferisce a una tecnica che consente di registrare lo schermo del computer aggiungendo una voce fuori campo. È comunemente usato per la formazione tecnica, la formazione software e le esercitazioni video passo-passo. È probabile che tu voglia modificare l’inizio e la fine di ogni segmento video, quindi cerca uno strumento di screencasting con caratteristiche di editing.

Animazioni

Le animazioni sono molto moderne e visivamente coinvolgenti per gli studenti online. I software sono facili da usare e permettono di inserire immagini, testo, musica e temi integrati. Anche se la creazione richiede un po’ più di tempo rispetto alle diapositive di Powerpoint o alla registrazione dello schermo del computer, è comunque molto facile da fare e i risultati sembrano prodotti professionalmente.

Conclusioni: usa le presentazioni video per stupire gli studenti

Per gli educatori, gli istruttori e i formatori aziendali che stanno pensando di aggiungere video al loro progetto didattico, i metodi, i consigli e le best practice che abbiamo introdotto sono facili da sperimentare. Grazie ai popolari siti web di e-learning, la formazione video asincrona sta diventando uno standard.

Ti suggeriamo di mantenere ogni segmento breve (6 minuti o meno), utilizzare un microfono per l’audio e aggiungere elementi interattivi come i quiz durante il corso. Il video è uno strumento nel tuo arsenale ma non sostituisce una solida progettazione didattica.

Una volta prodotti i video, è possibile creare e distribuire un programma online utilizzando una piattaforma di hosting, oppure pubblicare i video pubblicamente su siti come YouTube. Che si tratti di narrazione di diapositive, screencasting o creazione di animazioni, è un ottimo momento per aggiungere la produzione video alle attività di e-learning.

Condividi
Scrivi a Younipa, contattaci tramite Whatspp al numero +39 342 802 2234

Per rimanere sempre aggiornati sulla migliore selezione delle occasioni di lavoro, le opportunità più interessanti e tutti gli aggiornamenti sui Concorsi CLICCA QUI per il gruppo Telegram o CLICCA QUI per il gruppo Facebook.

Post correlati

A proposito dell'autore

Younipa è l'autore generico utilizzato per le comunicazioni di servizio, i post generici e la moderazione dei commenti.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata