Home

TFA Sostegno 2023: Bandi di tutte le Università e cosa sapere

CONCORSO TFA SOSTEGNO DEL 2023, EMANATO IL DECRETO: vediamo insieme tutto quello che c'è da sapere e i bandi.
CONCORSO TFA SOSTEGNO DEL 2023

CONCORSO TFA SOSTEGNO DEL 2023, EMANATO IL DECRETO: vediamo insieme tutto quello che c’è da sapere e i bandi.

È stato emesso il decreto che dà inizio all’VIII ciclo del TFA Sostegno 2023, consentendo alle università di pubblicare i relativi bandi di concorso per accedere ai corsi.

Il TFA (Tirocinio Formativo Attivo) è un corso di specializzazione per l’insegnamento che permette di ottenere l’abilitazione per diventare insegnanti di sostegno nelle scuole dell’infanzia, primarie e secondarie. Questa abilitazione consente di partecipare ai concorsi per docenti nelle posizioni di sostegno e di essere chiamati anche per supplenze, poiché vi è sempre una grande carenza di personale in queste cattedre.

I corsi di specializzazione per il sostegno sono aperti sia a laureati che a diplomati e sono organizzati da numerose università italiane. L’accesso avviene tramite concorso per titoli ed esami, pertanto ogni università che offre il corso TFA pubblica un bando per ammettere i candidati.

In questa guida, chiara e dettagliata, spieghiamo il funzionamento del TFA Sostegno 2023, i requisiti per l’accesso e le ultime novità introdotte. Mettiamo a disposizione anche i link alle pagine in cui saranno pubblicati i bandi di ogni università. Aggiorneremo questa pagina con i bandi TFA Sostegno 2023 da scaricare man mano che saranno pubblicati dalle università.

TUTTI I BANDI TFA SOSTEGNO 2023

Di seguito mettiamo a disposizione i collegamenti alla pagina dedicata ai concorsi TFA sostegno 2023 e ai corsi di formazione di ciascuna università, dove saranno pubblicate tutte le informazioni relative ai TFA sostegno. Inoltre, forniremo i link ai bandi di tutte le università non appena saranno pubblicati. Ecco i collegamenti disponibili:

ABRUZZO
Università dell’Aquila – ecco la pagina.
Università di Chieti-Pescara – ecco la pagina.
Università di Teramo – ecco la pagina.


BASILICATA
Università della Basilicata – ecco la pagina.


CALABRIA
Università della Calabria – ecco la pagina.
Università Mediterranea di Reggio Calabria – ecco la pagina.


CAMPANIA
Università Suor Orsola Benincasa di Napoli – ecco la pagina.
Università di Salerno – ecco la pagina.


EMILIA ROMAGNA
Università di Bologna – ecco la pagina.
Università di Ferrara – ecco la pagina.
Università di Modena – ecco la pagina.
Università di Parma – ecco la pagina.


FRIULI VENEZIA GIULIA
Università di Udine – ecco la pagina.
Università di Trieste – ecco la pagina.


LAZIO
Università UNINT di Roma – ecco la pagina.
Università LUMSA di Roma – ecco la pagina.
Università Roma Tre – ecco la pagina.
Università Europea di Roma – ecco il Bando e la pagina con informazioni.
Università di Roma Tor Vergata – ecco la pagina.
Università della Tuscia di Viterbo – ecco la pagina.
Università di Cassino e del Lazio Meridionale – ecco la pagina.
UniCamillus di Roma – ecco la pagina.
Università di Roma Foro Italico – ecco la pagina.
Università degli studi Link – ecco la pagina.


LIGURIA
Università di Genova – ecco la pagina.


LOMBARDIA
Università di Milano Bicocca – ecco la pagina.
Università Cattolica Sacro Cuore di Milano – ecco la pagina.
Università degli Studi di Milano – ecco la pagina.
Università di Bergamo – ecco la pagina.


MARCHE
Università di Macerata – ecco la pagina.
Università di Urbino – ecco la pagina.


MOLISE
Università degli Studi del Molise – ecco la pagina.


PIEMONTE
Università di Torino – ecco la pagina.


PUGLIA
Università degli Studi di Bari – ecco la pagina.
Università di Foggia – ecco la pagina.
Università del Salento – ecco la pagina.


SARDEGNA
Università di Cagliari – ecco la pagina.
Università di Sassari – ecco la pagina.


SICILIA
Università di Catania – ecco la pagina.
Università degli studi di Enna – ecco il Bando e la pagina con informazioni.
Università degli Studi di Messina – ecco la pagina.
Università degli Studi di Palermo – ecco la pagina.


TOSCANA
Università degli Studi di Firenze – ecco la pagina.
Università di Pisa – ecco la pagina.


TRENTINO
Università di Trento – ecco la pagina.


UMBRIA
Università di Urbino – ecco la pagina.


VENETO
Università di Verona – ecco la pagina.
Università degli Studi di Padova – ecco la pagina.

QUI IL DECRETO PER TFA SOSTEGNO 2023

Il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR) ha emesso il decreto n. 694 del 30 maggio 2023, che riguarda il nuovo TFA sostegno. Questo provvedimento ministeriale assegna i posti disponibili alle varie università e stabilisce il calendario delle selezioni.

Dopo la pubblicazione del decreto ministeriale per l’VIII ciclo del TFA sostegno, le università sono autorizzate a pubblicare i bandi per l’ammissione al nuovo ciclo del TFA sostegno e ad avviare i corsi per ottenere la specializzazione nell’assistenza didattica agli alunni con disabilità nella scuola dell’infanzia, primaria, secondaria di primo grado e secondaria di secondo grado.

Le prove preselettive per l’accesso ai percorsi formativi si terranno dal 4 al 7 luglio 2023 presso tutte le università. È importante notare che tutti i percorsi TFA devono essere completati entro il 30 giugno 2024.

POSTI DISPONIBILI PER TUTTE LE REGIONI E I GRADI

Sono disponibili un totale di 29.061 posti per l’VIII ciclo del Tirocinio Formativo Attivo (TFA) per diventare insegnanti di sostegno.

  • 2.257 per la scuola d’infanzia;
  • 4.868 per la scuola primaria;
  • 8.716 per la scuola secondaria di I grado;
  • 13.185 per la scuola secondaria di II grado.

I posti disponibili TFA suddivisi per regione

  • Abruzzo – 882 posti;
  • Basilicata – 400 posti;
  • Calabria – 2.434 posti;
  • Campania – 3.540 posti;
  • Emilia Romagna – 830 posti;
  • Friuli Venezia Giulia – 350 posti;
  • Lazio – 6.326 posti;
  • Liguria – 330 posti;
  • Lombardia – 1.170 posti;
  • Marche – 610 posti;
  • Molise – 500 posti;
  • Piemonte – 500 posti;
  • Puglia – 2.750 posti;
  • Sardegna – 450 posti;
  • Sicilia – 5.000 posti;
  • Toscana – 1.150 posti;
  • Trentino – 100 posti;
  • Umbria – 250 posti;
  • Veneto – 895 posti.

TFA SOSTEGNO DATE 2023

Le selezioni per il concorso TFA VIII ciclo 2023 avranno inizio a luglio. Le prove preselettive per accedere ai corsi di specializzazione sul sostegno seguiranno il calendario seguente:

  • 4 luglio 2023 – scuola dell’infanzia;
  • 5 luglio 2023  –  scuola primaria;
  • 6 luglio 2023  –  scuola secondaria I grado;
  • 7 luglio 2023 –  scuola secondaria II grado.

REQUISITI TFA SOSTEGNO 2023

ECCO I REQUISITI NECESSARI:

1. per la scuola dell’infanzia e primaria

  • abilitazione all’insegnamento conseguito presso i corsi di laurea in scienze della formazione primaria o analogo titolo conseguito all’estero e riconosciuto in Italia ai sensi della normativa vigente. Fino al 31 dicembre 2024 questo requisito non è richiesto ai docenti con almeno 3 anni di servizio sul sostegno maturato negli ultimi 5 anni;

OPPURE:

  • diploma magistrale, compreso il diploma sperimentale a indirizzo psicopedagogico, con valore di abilitazione e diploma sperimentale a indirizzo linguistico, conseguiti presso gli istituti magistrali o analogo titolo di abilitazione conseguito all’estero e riconosciuto in Italia ai sensi della normativa vigente, conseguiti, comunque, entro l’anno scolastico 2001/2002;

2. per la scuola secondaria di primo e secondo grado

  • abilitazione alla classe di concorso, o analoghi titoli di abilitazione conseguiti all’estero e
    riconosciuti in Italia. Fino al 31 dicembre 2024 questo requisito non è richiesto ai docenti con almeno 3 anni di servizio sul sostegno maturato negli ultimi 5 anni;

OPPURE:

  • laurea magistrale o a ciclo unico, oppure diploma di II livello dell’alta formazione artistica, musicale e coreutica, oppure titolo equipollente o equiparato, insieme a 24 CFU/CFA, acquisiti in forma curricolare, aggiuntiva o extra curricolare nelle discipline antro-po-psico-pedagogiche e nelle metodologie e tecnologie didattiche, garantendo comunque il possesso di almeno sei crediti in ciascuno di almeno tre dei seguenti quattro ambiti disciplinari: pedagogia, pedagogia speciale e didattica dell’inclusione; psicologia; antropologia; metodologie e tecnologie didattiche. I candidati in possesso di abilitazione per altra classe di concorso o per altro grado di istruzione sono esonerati dal conseguimento dei CFU/CFA;

3. per i posti di insegnante tecnico pratico – ITP

  • diploma di tipo tecnico o professionale che dà accesso alla classe di concorso (non sono richiesti i 24 CFU).

I requisiti TFA Sostegno per ITP e anche quelli per docenti di scuola secondaria o scuola primaria e dell’infanzia resteranno tali fino al 31 dicembre 2024 (fase transitoria).

COME ACCEDERE AI CORSI

Per poter accedere ai corsi TFA, è necessario superare il relativo concorso indetto da ciascuna Università. Secondo quanto stabilito dal decreto MIUR del 30 settembre 2011, la procedura di selezione comprende le seguenti prove:

  • Test preselettivo;
  • Una o più prove scritte o pratiche;
  • Una prova orale.

Ogni prova richiede un punteggio minimo di 21/30 per essere superata. Secondo quanto stabilito dal decreto ministeriale n. 92/2019, coloro che superano le prove ma non vengono ammessi al concorso in quanto non rientrano tra i candidati idonei per i posti disponibili, possono richiedere l’inserimento nella graduatoria di un’altra Università, a condizione che il numero di candidati in essa sia inferiore al numero di posti disponibili. L’Università interessata rivaluterà quindi i titoli degli aspiranti in base al proprio bando di accesso al TFA.

Coloro che superano le prove vengono ammessi a frequentare il corso e possono procedere con l’immatricolazione. È importante ricordare che i corsi TFA sono a pagamento.


Non perdere l’opportunità, FINCANTIERI: 550 assunzioni in Italia

CONCORSONE ALLA REGIONE: assunzioni per 5mila lavoratori, aggiornamenti

Articoli consigliati:

Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore