Home

“L’Italia è oggi in una situazione ben diversa rispetto a quella del mese di marzo, anche se anche questa situazione si sta rivelando molto critica”.

Lo dice il premier Giuseppe Conte illustrando alla Camera il Dpcm del 18 ottobre. “Saremo pronti a intevenire nuovamente se necessario, assicura il presidente del Consiglio.

Siamo ancora dentro la pandemia e il costante aumento dei contagi ci impone di tenere l’attenzione altissima: stavolta però, forti dell’esperienza della scorsa primavera, dovremo adoperarci, rimanendo vigili e prudenti”. 

“Solo per le scuole secondarie di secondo grado, sono previste modalità ancora più flessibili di organizzazione dell’attività didattica, e la ministra Azzolina presiederà perché questo avvenga, che contemplano ingressi degli studenti scaglionati, a partire dalle 9, con possibilità di ricorrere anche ai turni pomeridiani”, ha aggiunto il premier

Tanto più rigoroso sarà il rispetto delle prescrizioni da parte di ciascuno di noi, tanto più efficace sarà il contenimento del rischio di contagio e più possibile superare questa seconda ondata con il minor sacrificio per il Paese.Dobbiamo sforzarci tutti di ridurre le occasioni di contagio, di evitare spostamenti non necessari e attività superflue che potrebbero generare rischio. Se saremo disposti, oggi, ad affrontare questi piccoli sacrifici, domani riusciremo ad evitare interventi più rigorosi e, quindi, più penalizzanti.Sono fiducioso che l’intera comunità nazionale saprà esprimere, anche questa volta, come accaduto in occasione della prima ondata, la serietà, l’impegno, la forza d’animo e la determinazione necessari a superare la difficile sfida che stiamo vivendo.

Geplaatst door Giuseppe Conte op Woensdag 21 oktober 2020

Leggi anche: Covid. Nuove restrizioni per la Sicilia chieste dagli esperti CTS


Informativa alla Camera dei Deputati sul Dpcm 18 ottobre 2020

Informativa sulle ulteriori iniziative adottate dal Governo con il nuovo Dpcm relativo all'emergenza epidemiologica da Covid-19. In diretta dalla Camera dei Deputati

Geplaatst door Giuseppe Conte op Donderdag 22 oktober 2020

LEGGI ANCHE:

Covid, le parole del prof. Galli: “Dovremo arrivare al coprifuoco in tutta Italia”

Verso la chiusura delle Regioni: coprifuoco nazionale e ritorno dell’autocertificazione

Condividi

A proposito dell'autore

Avatar

Younipa è l'autore generico utilizzato per le comunicazioni di servizio, i post generici e la moderazione dei commenti.

1 risposta

  1. Avatar
    Giovanni

    si deve intervenire con interventi strutturali nei luoghi ad alta frequentazione umana anche con l’uso di nuove tecnologie (es. raggi UV-c).

    Rispondi

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata