Home

Palermo – “In assenza di dati certi trasmessi dalla Regione Siciliana, che non invia al Comune le informazioni sulla situazione degli ospedali, ho deciso che da questo fine settimana dovrò introdurre alcune limitazioni che servano a limitare il rischio di assembramento e a salvare vite umane di fronte ad un sistema sanitario che sembra al collasso.”

Ora che il Governo nazionale – continua il sindaco di Palermo – ha attivato i ristori compensativi per le categorie produttive più colpite, non ci sono più scuse né alternative all’adozione di provvedimenti di cui pure l’Ordine dei medici sottolinea l’urgenza.

Cosa prevede la nuova ordinanza del Sindaco Orlando

Da questo fine settimana quindi:
– divieto di stazionamento dalle 14 alle 22 nel centro storico e nei quartieri Libertà e Politeama
– divieto di stazionamento tutto il giorno il sabato e domenia negli stessi quartieri centrali e in tutte le zone costiere.
Per quanto riguarda le scuole, ho chiesto all’ASP di avere dati certi sulla situazione e sui rischi per la salute di studenti, docenti e personale. Se non arriveranno rassicurazioni, da lunedì adotterò dei provvedimenti di Protezione civile.
Per quanto riguarda i mercatini, ho chiesto di avere ogni giorno un report fotografico della situazione e se dovessero essere riscontrate nuove situazione di assembramento, dovrò anche in questo caso valutare la chiusura.
Ma tutti questi provvedimenti non saranno utili se non vi sarà da parte di tutti l’assunzione di responsabilità, la presa di coscienza che non c’è più tempo! Non ci sono più mezze misure! Dobbiamo impedire in Sicilia e a Palermo una strage.

Condividi

Scrivi a Younipa, contattaci tramite Whatspp al numero +39 342 802 2234

Per rimanere sempre aggiornati sulla migliore selezione delle occasioni di lavoro, le opportunità più interessanti e tutti gli aggiornamenti sui Concorsi CLICCA QUI per il gruppo Telegram o CLICCA QUI per il gruppo Facebook.

Post correlati

A proposito dell'autore

Avatar

Younipa è l'autore generico utilizzato per le comunicazioni di servizio, i post generici e la moderazione dei commenti.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata