Home

Nessuno l’ha mai dimenticata, nessuno lo farà mai. Ricorre oggi l’anniversario della scomparsa di Nadia Toffa, la giornalista e volto de Le Iene, morta il 13 agosto 2019 a causa di un cancro. Una malattia che non le ha lasciato scampo ma che non le ha mai impedito di fare il lavoro che tanto amava.

“Non voglio che la gente provi pena per me: non piango in pubblico, piango con i miei amici”. Queste le sue parole durante un’intervista rilasciata a Verissimo. “La scienza ci salva la vita, che solo con la forza di volontà non si va da nessuna parte”, diceva nell’intervista. “La vita è adesso, non dobbiamo aspettare il futuro”, aveva spiegato Toffa.

Tutto iniziò il 2 dicembre 2017, quando la Toffa ebbe un malore durante un servizio che stava girando a Trieste. Quel giorno venne ricoverata all’ospedale di Cattinara e trasferita all’ospedale San Raffaele di Milano. In pochissimi giorni tornò al timone del “suo” programma.

L’11 febbraio 2018 rivelò di avere un tumore al cervello. Decise dunque di condividere la sua battaglia scrivendo un libro, “Fiorire d’inverno”, dedicandolo a tutti coloro che stavano affrontando la sua stessa battaglia.

Leggi anche:

Whatsapp

Facebook può monopolizzare le gif, l’antitrust blocca l’acquisizione di Giphy

Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata