Home

Antonio Palmeri ha ricordato al direttore di Libero che Tanti ‘inferiori’, come lui li definisce, vengono negli ospedali della sua regione ad aiutare i pazienti, rischiando talvolta la vita”

i sono parole che fanno male. Specie se si è “abituati” a vivere in una condizione di marginalità territoriale. Perché ci nasce e vive su quello splendido “scoglio” chiamato Lampedusa, estremo lembo della penisola e porta d’Europa, sa perfettamente quali sono le difficoltà del Paradiso Sud. Conosce le criticità appunto ma non può accettare d’essere ritenuto “inferiore” solo perché è “meridionale”. Ha 19 anni lo studente di Lampedusa, iscritto all’università di Palermo: in Ingegneria, che ha scritto al direttore del quotidiano Libero Vittorio Feltri.

“Inferiori a chi esattamente? In quale ambito? Nel lavoro? Nella ricerca? Nelle competenze? Nello sport? Nella politica?” – ha chiesto Antonio Palmeri – “Siamo in piena emergenza Coronavirus e spesso ai tg sento di ‘inferiori’ che vengono negli ospedali della sua regione ad aiutare i pazienti, rischiando talvolta la vita – ha ricordato lo studente lampedusano – . Gente che mette da parte la famiglia perchè chiamata dal Governo a fronteggiare l’emergenza”. Ma ci sono stati anche ospedali (a Palermo ndr) popolati da gente “inferiore” che hanno salvato la vita a dei bergamaschi (concittadini del direttore Feltri): due erano venuti in vacanza in Sicilia e uno, Ettore, è stato trasferito dall’ospedale di Seriate.

“Caro Vittorio Feltri, sono un ragazzo di 19 anni, studio ingegneria presso l’università degli studi di Palermo e sono di Lampedusa: l’isola più a Sud d’Italia che tempo fa lei definì ‘meglio di Lourdes’, l’isola i cui cittadini fanno parte di quelle persone che chiama ‘inferiori’, ovvero quella parte della popolazione proveniente dalle regioni meridionali d’Italia. Inferiori a chi esattamente? In quale ambito? Nel lavoro? Nella ricerca? Nelle competenze? Nello sport? Nella politica? In questo periodo, si sente di tutto in tv e sui giornali: medici, scienziati, politici, virologi, giornalisti … ognuno parla di qualcosa senza dare mai una certezza – ha scritto Antonio Palmeri – . Bene, anche lei ha detto la sua (cosa legittima) rispondendo alle dichiarazioni fatte dal presidente della Regione Campania. Tuttavia lei non si è limitato a rispondere al presidente, ma ha anche offeso pesantemente tutto il meridione defindendoci ‘inferiori’ al resto d’Italia. Sì, è vero. Siamo inferiori, siamo anche terroni o lavoratori della terra. Inferiori furono anche Pirandello e Verga, inferiore fu Ettore Majorana, lo furono anche Falcone e Borsellino, lo fu Sciascia, lo fu Pino Daniele, Quasimodo, Camilleri, Modugno. Lo è anche – lo studente continua a citare i ‘meridionali’ importanti – il presidente della Repubblica Mattarella e il presidente del Consiglio Conte. Persone ‘inferiori’ ma che, personalmente, reputo più intelligenti di lei. Noi siciliani nel frattempo prendiamo le sue parole con ironia e ci limitiamo semplicemente a sorridere”.

Condividi

A proposito dell'autore

Avatar

Younipa è l'autore generico utilizzato per le comunicazioni di servizio, i post generici e la moderazione dei commenti.