Home

Incendi in Sicilia non solo nel Palermitano, ad Altofonte ma anche nel trapanese, a bruciare anche la riserva naturale dello zingaro. /Guarda le foto in fondo all’articolo)


Leggi anche: Spaventoso incendio ad Altofonte. Il sindaco: “Scappate tutti” – VIDEO

Altofonte, il sindaco: “il bosco non c’è più: è una tragedia”


Due incendi sono ancora attivi nel Trapanese: nella località di Macari e nei pressi della Tonnara. Le fiamme hanno superato la montagna e sono arrivate prima alla Tonnara di San Vito Lo Capo, sulla costa, e poi si sono estese alla vicina riserva naturale dello Zingaro, che già nel 2012 era stata distrutta dalle fiamme.

L’unica area che si è salvata, dicono gli uomini impegnati a fronteggiare il rogo, è la prima caletta della riserva, la “Tonnarella del Luzzo”.

Lo Riserva dello Zingaro è uno dei luoghi naturalistici più frequentati dalla Sicilia ed è stata la prima riserva naturale istituita nell’isola 40 anni fa. Le fiamme hanno raggiunto anche il Centro visitatori dello Zingaro, dove i Canadair stanno effettuando lanci d’acqua per limitare i danni.

Le parole del sindaco di San Vito Lo Capo Giuseppe Peraino

“La mano criminale ha agito ancora una volta sul nostro territorio che è stato letteralmente assediato dal fuoco. Le fiamme, da ieri pomeriggio e fino a questa mattina hanno devastato ettari di montagna, di macchia mediterranea e di alberi arrivando a intaccare anche alcune abitazioni”. Lo dice il sindaco di San Vito Lo Capo, Giuseppe Peraino.

Nella foto la Riserva dello Zingaro prima e dopo l’incendio

Condividi

A proposito dell'autore

Avatar

Younipa è l'autore generico utilizzato per le comunicazioni di servizio, i post generici e la moderazione dei commenti.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata