Home

La meraviglia esoterica | Ecco quali sorprese nasconde il magico giardino dei tarocchi

Scopri il Giardino dei Tarocchi a Capalbio e lasciati incantare dalla magia delle sue sculture. Prenota la tua visita.

Giardino dei tarocchi
Giardino dei tarocchi – Fonte Trevaligie

Situato tra gli uliveti e i campi dorati della Toscana, è un’esplosione psichedelica nel paesaggio bucolico, creata dalla scultrice Niki de Saint Phalle. Questo straordinario giardino esoterico, ispirato al gioco dei tarocchi, è una tappa imperdibile per chi visita Capalbio, in Maremma, vicino alla Costa D’Argento.

La Storia del Giardino dei Tarocchi

Niki de Saint Phalle, nata in Francia nel 1930 e naturalizzata californiana, iniziò a lavorare al Giardino dei Tarocchi ispirandosi alle opere di Antoni Gaudí viste in Spagna nel 1955. Dopo un periodo di convalescenza a St. Moritz a causa di un problema di salute legato all’uso di poliestere, Niki riconsiderò il suo progetto con il supporto di Marella Caracciolo Agnelli. La famiglia Agnelli le mise a disposizione un terreno a Garavicchio, in Toscana, per realizzare il suo visionario giardino.

Perché Visitare il Giardino dei Tarocchi?

Il luogo è una vera e propria foresta di sculture rappresentanti le 22 carte degli Arcani Maggiori dei tarocchi, realizzate con una varietà di materiali come vetro, acciaio e porcellana. Queste opere sono caratterizzate da un’esplosione di colori vivaci e sono frutto del lavoro collaborativo tra Niki de Saint Phalle e il suo secondo marito, lo scultore svizzero Jean Tinguely, famoso per le sue macchine cinetiche in ferro.

Un’Opera D’Arte Totale

Le sculture nel Giardino dei Tarocchi non sono semplici opere d’arte, ma rappresentazioni simboliche che Niki sperava potessero avere un effetto terapeutico sui visitatori. Tra le sculture più emblematiche troviamo la Sfinge, la Sacerdotessa, il Mago e il Vescovo. La Sfinge, in particolare, servì anche come abitazione temporanea per l’artista, con interni rivestiti di specchi e una struttura unica che incorpora la camera da letto e la cucina all’interno dei seni della figura.

L’Entrata del Giardino

L’architetto Mario Botta fu incaricato di progettare l’ingresso, creando un imponente muro di recinzione in pietra locale che contrasta con l’interno colorato e vivace del giardino. Questo muro funge da protezione e rappresenta il confine tra il mondo esterno e l’universo magico creato da Niki de Saint Phalle.

Come Visitare il Giardino dei Tarocchi

Per visitarlo , è possibile prenotare i biglietti online a partire dal 1 febbraio. Il giardino è aperto dal 1 aprile fino all’autunno, offrendo ai visitatori un’esperienza unica tra arte e natura.

Scopri il Giardino dei Tarocchi a Capalbio e lasciati incantare dalla magia delle sue sculture. Prenota la tua visita e immergiti nell’universo creativo di Niki de Saint Phalle.

Se potessi viaggiare indietro nel tempo, dove vorresti andare? Ecco una villa tra le più belle d’Italia

Ecco perché mangiare dentro una cascata è la migliore avventura estiva del 2024

Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore