Home

Una Lectio magistralis dedicata ai Sistemi avanzati di raffreddamento per applicazioni autoveicolistiche tenuta dall’ingegnere Italo Longo, Head of EMEA Engine Systems Unit – Product Development FCA ITALY S.p.A.

L’appuntamento per gli addetti ai lavori e studenti è per giovedì 10 dicembre 2015 alle ore 10:00 nell’Aula magna “G.P. Ballatore”(Edificio 4 – campus universitario in Viale delle Scienze).

Introdurrà la Lectio magistralis il professore Emiliano Pipitone, docente di Motori a combustione interna del Dipartimento di Ingegneria Chimica, gestionale, Informatica e Meccanica.

«L’automobile non è un prodotto assimilabile a qualsiasi altro, il cliente ha una sorta di identificazione con la propria auto e utilizza l’emozione per deciderne l’acquisto. Anche per noi è così, quando progettiamo e produciamo le nostre vetture ci mettiamo l’anima», spiega l’ingegnere Longo che porterà la sua testimonianza sull’utilizzo di circuiti di raffreddamento secondari per una gestione termica ottimizzata di alcuni sistemi vettura.

Seguirà l’analisi dei risultati ottenuti sui primi prototipi dimostratori.

Agli studenti di ingegneria meccanica, energetica ed elettronica (curriculum automotive electronics – richieste in fase di approvazione) sarà attribuito 1 CFU per la partecipazione.

Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore

Avatar

Carmen Vella, Classe 75, giornalista professionista e comunicatrice. Laureata a Palermo in Scienze della Comunicazione e con un master in Cultura e Comunicazione del Gusto. Vive a Palermo dove lavora come freelance per riviste, giornali e siti web scrivendo di economia, costume e società. Ha lavorato per il Cot, Centro di Orientamento e Tutorato nel settore comunicazione e informazione, e come coordinatrice di redazione del giornale web della Scuola di Giornalismo presso l'Università di Palermo. Ha svolto incarichi di addetto stampa ed esperta in comunicazione in ambito politico, evper enti, associazioni e fondazioni, oltre che per eventi di carattere nazionale e internazionale legati al turismo, economia, politica, legalità ed agroalimentare.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata