Home

Partirà a gennaio 2022 il master breve in “New Media, finanza e innovazione per lo sport”. Sono già aperte le selezioni per la seconda edizione del  percorso di studi promosso da Palermo Innovation Lab con il patrocinio del Palermo FC. Il master è coordinato e ideato da Francesco Stassi e Emanuela Perinetti, in collaborazione con il Dipartimento di Scienze Economiche Aziendali e Statistiche dell’Università degli Studi di Palermo. 

Leggi anche: Vacanze con covid: centinaia di giovani italiani bloccati all’estero in quarantena

Durata e obiettivo del master

Il corso avrà una durata di tre mesi e si pone l’obiettivo di creare i manager sportivi del futuro. I partecipanti avranno la possibilità di creare network con l’industria sportiva, attraverso le testimonianze di professionisti del settore, ma anche gli insegnamenti dei docenti universitari del DSEAS. 

Un programma unico nel suo genere, intenso e con un respiro internazionale. In un contesto come Palermo, città ricca di tradizione e valori anche nello sport business.

Gli argomenti del master

Sei le macro aree di interesse che verranno approfondite nel dettaglio: marketing, commerciale, comunicazione, finanza, economico-giuridica e gestionale.

Un progetto che vede centrale il ruolo del Palermo FC, che fin dalla prima edizione ne ha promosso la nascita: “La formazione è decisiva per i giovani ma anche per chi è meno giovane ed ha la possibilità di migliorarsi. Crediamo che il Palermo e Palermo possano e debbano puntare forte sulla cultura. – ha detto il presidente della società rosanero, Dario Mirri -. Stiamo instaurando con questo corso una relazione virtuosa: la nostra è un’impresa appena nata e il Palermo ha sicuramente bisogno di energie giovani. Non solo a livello sportivo ma anche di organizzazione di impresa. Si parte dal basso ma proprio per questo c’è bisogno di impulsi forti e innovativi che abbiano la capacità di guardare al futuro”.

Lezioni allo stadio “Renzo Barbera” e altri incontri presso il dipartimenti SEAS dell’Università: il perfetto connubio per riuscire a creare delle importanti sinergie sia a livello professionale che sociale tra tutti i partecipanti, con i più meritevoli che al termine del percorso avranno anche la possibilità di effettuare stage formativi, alcuni anche retribuiti, nel club rosanero e nelle aziende partner del corso.

“Dopo il grande successo della prima edizione abbiamo pensato di riproporre questo percorso di studi – ha affermato Angelo Mineo, direttore del DSEAS -. Tra le novità di quest’anno vi sarà il più elevato numero di tirocini e in tal senso ringraziamo la collaborazione del Palermo Calcio. Oltre a questo, inoltre, introdurremo nelle lezioni frontali nuovi argomenti di attualità e innovazione, che sono fattori determinanti per esser sempre aggiornati sulle ultime novità di un mondo in continua evoluzione come quello sportivo”. Un focus particolare sarà inoltre destinato a innovazione, startup e nuove tecnologie, perché questi temi stanno diventando sempre più importanti anche nel mondo dello sport.

Una seconda edizione migliorata

“Abbiamo deciso di riproporre questo corso che è stato molto apprezzato dai numerosi partecipanti – dicono i coordinatori Stassi e Perinetti-. In questa seconda edizione proveremo a migliorarci ulteriormente e in tal senso la presenza del Palermo ci consente di essere supportati a 360 gradi. L’obiettivo resta sempre lo stesso: riuscire a far sì che questo master dia la possibilità ai giovani di affacciarsi, con conoscenze e competenze, ad un settore di grande interesse e sviluppo come quello dello sport”.

Il Master è a numero chiuso e prevede un numero massimo di 20 partecipanti.

Per informazioni e candidature è possibile contattare la mail [email protected].

varianti

Covid, l’allarme dell’Oms: “Pandemia ancora viva, in arrivo varianti sempre più pericolose”

velo islamico

Velo islamico, il datore di lavoro può vietarlo: la sentenza della Corte Ue che fa discutere

Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore

Da 13 anni laureata in comunicazione e tecnica pubblicitaria. Dopo aver fatto diverse esperienze all’estero, ha deciso di fermarsi nella sua terra siciliana, collezionando anni di esperienza nel campo degli eventi e dell’organizzazione congressuale. Da pochissimo ha fondato una sua agenzia di eventi e comunicazione, la Mapi. E’ appassionata di moda, cinema e spettacolo. Ha un debole per le giuste cause e per i Mulini a vento. Il suo sogno? Coltivare e mantenere vivo l’entusiasmo per la vita e per ogni sua piccola forma e manifestazione. Da 13 anni sono laureata in comunicazione e tecnica pubblicitaria. Dopo aver fatto diverse esperienze all’estero, ho deciso di fermarmi nella mia terra siciliana, collezionando anni di esperienza nel campo degli eventi e dell’organizzazione congressuale. Da pochissimo ho fondato una mia agenzia di eventi e comunicazione, la Mapi. Sono appassionata di moda, cinema e spettacolo. Ho un debole per le giuste cause e per i mulini a vento. Il mio sogno? Coltivare e mantenere vivo l’entusiasmo per la vita e per ogni sua piccola forma e manifestazione.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata