Si è presentato all’esame di maturità, davanti alla commissione, con una vecchia pistola del nonno. Puntandola contro i docenti ha detto: «Scusatemi per questo gesto, ma dovete promuovermi».

Immediatamente nell’aula dell’Itis Cesaris di Casalpusterlengo, città della ex zona rossa del Lodigiano. si è letteralmente scatenato il panico e il caos per quel gesto che sembra riprodurre la scena di un film.

Il ragazzo, dopo essere stato disarmato, è stato trasportato all’ospedale di Codogno per accertamenti medici sul suo stato psichico. Non vi sarebbero, però, feriti, solo tanto spavento tra la commissione d’esame.

carabinieri stanno indagando su quanto accaduto, per ricostruire le dinamiche dell’episodio e per capire le motivazioni alla base del gesto del maturando

Condividi

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata