Ersu Palermo – Durante il Consiglio di Amministrazione, svolto in via telematica oggi pomeriggio, l’Ersu Palermo ha deliberato l’erogazione di 4 milioni di euro in favore di 5.476 studenti universitari risultati idonei al bando di concorso 2019/2020 per i benefici e i servizi ERSU che si sommano ai 4.829 studenti già assegnatari e fruitori di borsa di studio e che hanno percepito un assegno (in base alla fascia ISEEU e alla condizione di studente in sede, pendolare o fuorisede) da euro 1.183 a euro  2.731.

2,2 milioni di euro sono destinati allo scorrimento delle borse di studio che verranno destinate a numero 1.051 studenti. Sulla base delle risorse disponibili, 1,8 milioni di euro andranno, invece, a 4.425 studenti cui verrà attribuito un assegno di 400 euro quale “assegno straordinario emergenziale riassorbibile” (“contributo DSU Covid-19”):un aiuto per la grave situazione sanitaria ed economica che verrà riassorbito in caso di erogazione di sussidi straordinari o della borsa di studio che l’ERSU auspica di potere erogare al maggiore numero possibile di idonei.

Parte anche il bando per i sussidi straordinari

Il C. di A. (presieduto da Giuseppe Di Miceli e composto dalla rappresentante dei docenti Antonella Sciortino e dai rappresentanti degli studenti Adelaide Carista, Giorgio Gennusa ed Emanuele Nasello) ha varato oggi anche l’esecutività del bando di sussidi straordinari precedentemente deliberato – per il quale mercoledì 6  maggio 2020 verrà pubblicata sul sito www.ersupalermo.it la piattaforma online per fare richiesta dei benefici riservati a tutti gli studenti del bacino dell’ERSU Palermo (anche non già partecipanti al bando di concorso 2019/2020) che, a causa dell’emergenza Covid-19, si trovano in particolari difficoltà economiche.

Ancora, il C. di A. – grazie a ulteriori risorse provenienti dall’azione dell’assessorato regionale dell’Istruzione – sta lavorando per la copertura di ulteriori 1.282 contributi alloggiativi (fino a 1.300 euro ciascuno) per un importo complessivo di 1,6 milioni di euro riservati agli studenti fuorisede risultati idonei per la borsa di studio. Tale azione si aggiunge al pagamento di numero 865 benefici, fino a 1.300 euro ciascuno (per un importo totale di euro 1,1 milioni di euro), per “contributo alloggiativo” già destinato agli studenti fuorisede vincitori di borsa di studio (non fruitori di posto letto) che hanno presentato regolare dichiarazione di locazione.

Già pervenute 4.500 domande per le misure destinate ai siciliani fuorisede in Italia e all’estero

Dal 30 aprile scorso l’ERSU Palermo gestisce – per conto dell’assessorato regionale dell’Istruzione – la piattaforma del bando regionale che riguarda gli studenti siciliani universitari e AFAM rimasti fuori sede (in Italia) durante il periodo dell’emergenza Covid-19, mentre l’Ersu Catania gestisce la parte riservata agli studenti siciliani che studiano all’estero. Alle ore 17,00 di oggi, sono già pervenute 4.500 istanze e la scadenza del bando è fissata per le ore 14,00 di giorno 15 maggio 2020. La partecipazione è possibile attraverso il portale www.ersusiciliani.it  raggiungibile anche attraverso il portale www.ersupalermo.it

Le altre misure già varate ad aprile 2020

L’11 aprile scorso l’ERSU aveva anche proceduto al pagamento di benefici economici per complessivi 4,4 milioni di euro per il pagamento della seconda rata della borsa di studio a tutti gli studenti risultati assegnatari al concorso e che hanno già maturato il merito (numero 3.576 studenti) per l’anno accademico 2019/2020 (altri 1.370 studenti di primo anno non hanno ancora maturato il requisito del merito, che viene verificato in itinere, e riceveranno l’assegno al raggiungimento del requisito stesso).

I benefici dell’ERSU sono destinati alla platea degli studenti universitari e dell’alta formazione artistica e musicale: dell’Università degli Studi di Palermo e dell’università pubblica non statale LUMSA di Palermo; delle accademie di Belle Arti di Palermo, “Kandinskij” di Trapani, “Abadir” di San Martino delle Scale, “Michelangelo” di Agrigento; dei conservatori di Musica “Bellini” di Palermo, “Scontrino” di Trapani, “Toscanini” di Ribera.

La Dichiarazioni del presidente Ersu Palermo, Giuseppe Di Miceli

“Il pagamento deliberato oggi dal Consiglio di amministrazione di 4 milioni di euro di benefici economici agli studenti risultati idonei  e le altre misure messe in campo – evidenzia il presidente dell’Ente, Giuseppe Di Miceli – si è reso possibile grazie alla stretta  collaborazione  con l’assessore Roberto Lagalla,  che ha impartito anche apposite direttive in merito agli ERSU siciliani, e al frutto della buona gestione e delle economie realizzate; ma confermo – conclude il presidente Giuseppe Di Miceli – che il nostro obiettivo è la completa attribuzione delle borse di studio a tutti gli studenti aventi il requisito minimo previsto per partecipare al concorso.”

Esprime soddisfazione per il risultato raggiunto il Rappresentante in Consiglio di Amministrazione dell’Ersu Palermo Giorgio Gennusa

“Abbiamo così garantito un beneficio a tutti gli idonei di Borsa di Studio” – Dichiara Gennusa – che fa anche delle precisazione a riguardo

• L’importo risultante dal portale (pari all’intera quota della Borsa) sarà quindi erogato solo a chi diverrà assegnatario, tutti gli altri riceveranno il contributo COVID-19.
• Si ricorda che gli studenti idonei che riceveranno il contributo COVID-19 potranno partecipare anche al Bando per Sussidi straordinari che verrà pubblicato nei prossimi giorni;

Condividi

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata