Home

Una tragedia evitata, ma che fa lo stesso riflettere. A Casale Monferrato uno studente 24enne ha tentato il suicidio dopo aver comunicato ai genitori che si sarebbe laureato, anche se non aveva superato tutti gli esami del corso di studio. Da quanto raccontano i presenti per il protagonista si sarebbe trattato “di un peso troppo grande“.

Prima della scoperta del tentato suicidio, l’universitario era scomparso facendo perdere le tracce di se stesso. Dopo ore di ricerca, però i Carabinieri lo hanno trovato sano e salvo. La sua scomparsa sembra essere stata datata in data 15 dicembre.

Proprio in quel giorno, secondo il racconto narrato ai genitori, l’universitario si sarebbe laureato. Una finzione che stava costando cara alla psiche del 24enne piemontese, che addirittura avrebbe deciso per alcuni attimi di farla per sempre finita.


Leggi anche: Palermo, ragazzo tenta il suicidio dal ponte di Viale Regione e un passante lo salva


24enne fermato a un passo dal suicidio

Il giovane è stato ritrovato 24 ore dopo la sua scomparsa, con la gioia di amici e familiari. Il ragazzo si è presentato ai Carabinieri in stato confusionale e incosciente. Il 24enne sembra non avesse nemmeno la forza di reggersi in piedi, oltre che una ferita sul lato sinistro del collo.

Una storia di certo non nuova per la cronaca, solo qualche settimana una studentessa di Vigevano aveva tentato il suicidio, provando a gettarsi nel vuoto, dall’ultimo piano della scuola. In quel caso fondamentale è stato l’intervento salvifico dell’insegnante che aveva intuito tutto.


Leggi anche:

“WC senza genere all’Università”, accettata l’idea di prof e studenti: le FOTO dei bagni


Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore

Mi chiamo Morana Alessandro, classe 2000, palermitano. “non aver paura di sbagliare un calcio di rigore. Non è mica da questi particolari che si giudica un giocatore”

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata