Home

Palermo. All’ospedale dei bambini è stata abbandonata una piccola neonata positiva al Covid-19, da una donna che ha detto di essere la mamma della bimba ai medici del pronto soccorso.

La donna giorni fa era arrivata al pronto soccorso con la neonata in braccio dicendo che la figlia non stava bene. La bimba è stata subito presa in carico dal personale e sottoposta a tampone, come da protocollo. Dopo il risultato positivo del tampone sono scattate le procedure per isolare la neonata e ricoverarla nel reparto Covid-19 dell’ospedale dei bambini.
Non si sa ancora se anche la presunta madre sia stata sottoposta a tampone.

Dopo la diagnosi di positività al covid fatta alla piccola, la donna è rimasta con lei giusto il tempo che venisse visitata e poi si è dileguata.
Probabilmente approfittando delle procedure di isolamento che non permettono ai familiari di entrare in contatto con i pazienti infetti, la donna è sparita dall’ospedale ed è ad oggi irreperibile.

“Il personale medico ha tentato per giorni di contattare la madre – spiega la dottoressa Marilù Furnari, della direzione sanitaria del Di Cristina – Ma non siamo riusciti a raggiungerla. A quel punto abbiamo avvisato le forze dell’ordine del possibile abbandono della piccola”.

Sono subito partite le ricerche per rintracciare la donna, che sarebbe una giovane palermitana. In base alla ricostruzione dei medici avrebbe visto la figlia neonata per l’ultima volta all’entrata del reparto di malattie infettive dell’ospedale. Ma non c’è certezza al momento neanche sul fatto che la donna sia effettivamente la madre della piccola.
Adesso il caso è passato nelle mani della polizia, che si sta occupando delle ricerche. Si stanno analizzando le immagini dell’entrata del pronto soccorso, che sono state acquisite insieme alla documentazione dell’accettazione. Sono stati inoltre interrogati tutti i medici ed infermieri che sono entrati in contatto con la donna.

All’Ospedale dei bambini di Palermo, si tratta del ventiseiesimo caso di ricovero per Covid-19 nel reparto di malattie infettive. Ma sono 17 i bimbi entrati nell’ultimo mese, da quando hanno riaperto le scuole. “Solo quattro hanno qualche complicazione, gli altri stanno bene e saranno dimessi appena negativi – conclude Marilù Furnari – Anna (la neonata in questione) è una dei bimbi che stanno meglio, almeno dal punto di vista clinico”.

Le forze dell’ordine stanno cercando la donna che sostiene di essere la madre, oltre che per il presunto abbandono della neonata anche per scongiurare che la piccola sia stata contagiata in un possibile focolaio Covid-19. 
Ci uniamo all’appello di medici e delle forze dell’ordine e ci rivolgiamo alla donna che si è resa protagonista di questo triste abbandono. Innaturale oltre che triste. Perché una mamma non si separerebbe mai dal proprio figlio. Forse questa pandemia sta davvero modificando i nostri equilibri ma l’amore materno no, quello è un valore assoluto che non può e non deve mutare. La piccola Anna ha bisogno della sua mamma! Ci auguriamo che presto sia fatta luce sulla verità di questo caso.

Leggi anche:

Università. “Numero chiuso”, all’ARS una legge per abolirlo

Condividi

A proposito dell'autore

Avatar

Younipa è l'autore generico utilizzato per le comunicazioni di servizio, i post generici e la moderazione dei commenti.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata