Home

Palermo e i Suoi Tesori Riscoperti: Gli Spazi Amati dai Florio i ‘Leoni di Sicilia

Scoprire la Palermo dei “Leoni di Sicilia” A partire da Villa Igiea, la residenza gioiello liberty dei Florio tornata a un nuovo splendore grazie al gruppo Rocco Forte

Quando cinque anni fa Sir Rocco Forte ha rilevato Villa Igiea con l’idea di riportare il gioiello del Liberty palermitano ai fasti originali di donna Franca Florio per riaccogliere gotha siciliano e ospiti internazionali come nelle sue favolose feste, il fenomeno dei Leoni di Sicilia non era nemmeno immaginabile.

La saga dei Florio

Proprio quell’anno, il 2019, la casa Editrice Nord ha dato alle stampe il romanzo d’esordio di una sconosciuta Stefania Auci, e pochi avrebbero scommesso sul suo successo. E invece anche in versione romanzata la saga dei Florio, regnanti senza corona nell’Italia della Bella Époque che, dovendo progettare una villa, l’affidavano a Ernesto Basile, genio del Liberty e artefice del Teatro Massimo, continua ad affascinare. Figurarsi se, invece che leggerla, la si può vivere dall’interno.

Ospiti dei Leoni di Sicilia

Dopo due anni di accurato restauro, Villa Igiea ha riaperto nel 2021 diventando una delle 14 pietre incastonate della collezione di sir Rocco Forte, la seconda in Sicilia dopo il Verdura Resort, tenuta di 230 ettari sulla costa agrigentina amata dai turisti internazionali.

Il gotha internazionale

Non a caso al Verdura si tiene il Google Camp, perché l’unica in grado di garantire privacy e segretezza richieste dal ritrovo organizzato dal colosso di Mountain View con il gotha internazionale, miliardari, opinion leader e stelle del cinema e dello sport.

Ospiti dei Leoni di Sicilia

Gli stessi invitati alle memorabili serate organizzate da donna Franca che per loro aveva addirittura previsto un’intera dépendance accanto alla villa familiare: il Cercle des Etrangers.

Ospiti dei Leoni di Sicilia

La suite Donna Franca

Vicino alla Irene Forte Spa, la dépendance è stata da poco riaperta. La Palazzina porta il nome di Donna Franca come la suite più scenografica di 144 mq e 90 di terrazza privata, affacciata sul Mediterraneo.

Ospiti dei Leoni di Sicilia

Sì, perché una volta entrati a Villa Igiea, chiudendo fuori colori e rumori di Palermo, ci si ritrova letteralmente in un’enorme oasi pied dans l’eau in senso letterale. Il che, in una città che dà letteralmente le spalle al mare, è una splendida eccezione da godersi all’Igiea Terrazza Bar gustandosi i sapori della tradizione mediterranea interpretata da Fulvio Pierangelini, lo chef romano che è Creative Food Director per tutto il gruppo del Rocco Forte Hotels.

Un cocktail da Maestro all’Igiea Terrazza Bar

Tra i piatti più amati dagli ospiti c’è il mix di mini panelle e arancine. Disponibile da mattina a sera, sono perfetti all’aperitivo ad accompagnare i grandi classici o i signature delle drink list stagionali firmate da Salvatore the Maestro Calabrese, personalmente chiamato da sir Rocco.

Da 40 anni ai vertici dell’ospitalità londinese ma originario della Costiera, il Maestro è stato conquistato dal posto e qui torna spesso e volentieri per serate speciali con i più noti bartender internazionali.

Ospiti dei Leoni di Sicilia

La prossima il 17 giugno, quando con lui ci sarà Patrick Pistolesi del Drink Kong di Roma dietro al bancone del bar, dei primi del ‘900 e protetto dalle Belle arti, dove si sono seduti tutti, da Alain Delon a Grace Kelly. A molti Calabrese ha dedicato una sua creazione come La Divina per la Callas o il direct Martini di Kirk Douglas, mentre Harrison Ford, in Sicilia per il quinto episodio di Indiana Jones (2023), preferiva il Manhattan.(fonte)

Michelle Comi: in cerca di un compagno per andare in vacanza. Candidati Adesso!

Questa espressione mette in difficoltà la tua mente: Risolvi il test senza calcolatrice | Ecco come fare

Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore

Younipa è l'autore generico utilizzato per le comunicazioni di servizio, i post generici e la moderazione dei commenti.