Home

PALERMO – I militari, specializzati nella bonifica di ordigni esplosivi, hanno provveduto prima alla rimozione e poi alla distruzione di un ordigno bellico, della seconda guerra mondiale, ritrovato durante gli scavi per i lavori di ristrutturazione nella zona del molo Piave al Porto di Palermo. Era stata avvertita la prefettura.

Nell’area, sono intervenuti i vigili del fuoco ed è stata attivata la procedura che prevede l’intervento dei militari del IV Reggimento Genio Guastatori di Palermo, alle dipendenze della Brigata Aosta che avranno il compito di rimuovere l’ordigno e farlo brillare in un luogo sicuro.

L’Esercito è l’unica Forza Armata preposta alla formazione degli artificieri di tutte le forze di polizia, forze armate e corpi armati dello Stato.

LEGGI ANCHE:

Sicilia. Picchia moglie che gli nega soldi per alcool e prostitute, arrestato

Musumeci: “38 nuovi migranti positivi al Covid19”

Palermo. Sospetto caso di coronavirus, chiude nota gelateria. Tamponi a tutto il personale

Palermo, Polizia Municipale: Da questo weekend incremento controlli lungo gli assi pedonali del centro

Condividi

A proposito dell'autore

Avatar

Younipa è l'autore generico utilizzato per le comunicazioni di servizio, i post generici e la moderazione dei commenti.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata