Home

Alleanza dei corpi: Piazza in Rete – Piazza Studentesca

Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di Younipa.it

Palermo è una città che stimola la coesistenza dei propri abitanti e di chi vi passa, ormai da anni. In ogni luogo del palermitano, a partire dai luoghi scolastici e dall’università come luoghi sociali, il tentativo di incentivare le generazioni al rispetto delle differenti culture e dei diversi portati di vita è presente e visibile nel quotidiano.

Il percorso intrapreso in questi anni è però ancora lungo, continuamente proviamo a scardinare i pregiudizi e gli ostacoli nella vita di chi porta una differenza, ora di orientamento sessuale, ora riguardo all’identità di genere, ora con riguardo a qualsiasi altra differenza e nel restituire questa immagine uno degli eventi più significativi della Città è il Palermo Pride che, come evento di aggregazione si dimostra puntualmente in grado di allargare la propria partecipazione e coinvolgere tutti gli stati sociali della popolazione palermitana e le diverse generazioni che accorrono annualmente al corteo lungo le vie del centro.

A distanza di dieci anni dalla nascita del coordinamento Pride nessuno avrebbe certo immaginato di trovarsi nell’impossibilità del riproporre uno dei cortei più suggestivi di Palermo.
Così con la volontà di non rinunciare ad un impegno politico della città e con l’esigenza di adattarsi ad una situazione pandemica capace di metterci tutti/e in difficoltà quest’anno non ci troveremo insieme in corteo ma in diverse piazze e spazi del palermitano.

Noi UDU Palermo – Unione degli Universitari, Rete degli Studenti Medi, UniAttiva e SISM Palermo siamo felici di invitarvi Sabato 04 Luglio 2020 a Piazza Marina dalle 16:30 alle 18:30 per ricordare il significato profondo del pride capace di insegnare il valore dell’inclusione e ricordarci che nessuno va lasciato solo.
All’indomani dell’emergenza sanitaria molte le categorie sociali risultano danneggiate, tra queste quella degli studenti, dei giovani che spesso non  ricevono un’educazione sessuale e di prevenzione nei rapporti umani in generale e che nel corso del lockdown hanno visto crescere il disagio causato dalla mancanza di libertà di movimento e di contatto. Questa piazza perciò si pone l’obiettivo ambizioso di ricordare a tutti che il distanziamento sociale è da intendersi come fisico e non come distanziamento nei rapporti umani.

Ed oggi dopo la ripartenza di tutte le attività è necessario rilanciare il dibattito sugli studenti e sulle studentesse, lasciati a loro stessi senza possibilità di rientrare nei luoghi in cui si rapportano ai coetanei e senza che si sollevi alcun dibattito pubblico sulle garanzie al diritto allo studio reale degli studenti. La parola salute è da intendersi infatti in modo ampio perciò nella piazza si svolgeranno  sia diverse iniziative legate alla prevenzione delle infezioni sessualmente trasmissibili che l’analisi del concetto di salute in senso sociale.

La Manifestazione prevede tutte le dovute misure per il distanziamento: saranno predisposti i dovuti segnali sulla pavimentazione per garantire il necessario distanziamento sociale.

N.B. porta con te un nastro e un cartellone colorato

Tutte le informazioni le trovi nell’evento Facebook: https://www.facebook.com/events/3119223601497581/

Condividi

A proposito dell'autore

Avatar

Younipa è l'autore generico utilizzato per le comunicazioni di servizio, i post generici e la moderazione dei commenti.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata