Home

Caronia – E’ stato un carabiniere in congedo, come si apprende, a trovare i resti di qualcosa nei pressi del traliccio in cui è stato trovato il corpo di Viviana Parisi. L’uomo fa parte dei volontari che questa mattina sono venuti per partecipare alle ricerche del piccolo Gioele Mondello. Sul posto il procuratore di Patti Angelo Vittorio Cavallo per un sopralluogo. Il posto, dove sono appena arrivati anche i familiari del piccolo, si trova a circa 200 metri dall’autostrada Messina-Palermo dove la mamma il figlioletto sono stati visti per l’ultima da un testimone, dopo un lieve incidente. I resti trovati sarebbero umani ma non sono riconoscibili.

“Hanno trovato qualcosa ma  non sappiamo cosa. Siamo qui in attesa di capire”. A parlare è  Mariella Mondello, la zia del piccolo Gioele che si trova nella zona in cui è arrivato il procuratore di Patti, Angelo Vittorio Cavallo con la polizia scientifica. Con lei c’è anche il fratello, Daniele  Mondello, il papà di Gioele, che non parla. E’ in auto in silenzio in  attesa di sviluppi. Un volontario che sta partecipando alle ricerche del piccolo Gioele a Caronia ha fatto una segnalazione, sulla quale sono in corso verifiche. Le indagini si stanno concentrando in un punto specifico delle campagne di Caronia. Sul posto c’è anche il procuratore di Patti Angelo Vittorio Cavallo che coordina le indagini per omicidio e sequestro di persona.

Piccolo Gioele. Il papà: “Viviana non si è uccisa e non ha ucciso il piccolo” – LA RICOSTRUZIONE

LEGGI ANCHE:

Dj morta. Padre di Gioele posta video: “Lo cercavano così mio figlio?” [Ecco il Video]

LE OPPORTUNITA’ DI AGOSTO 2020: CONCORSI, BONUS, TIROCINI RETRIBUITI ECC.

Condividi

A proposito dell'autore

Avatar

Younipa è l'autore generico utilizzato per le comunicazioni di servizio, i post generici e la moderazione dei commenti.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata