Home

La procura di Torino ha emesso un decreto di sequestro della chat Telegram ‘Basta dittatura’, tra gli strumenti di comunicazione di alcuni gruppi No Vax e No Green Pass.

Dalla struttura legale del social, informata via mail dai magistrati secondo quanto riferisce nelle pagine locali il quotidiano La Stampa, non è ancora arrivata una risposta ufficiale e nei prossimi giorni potrebbe essere avviata una rogatoria internazionale.

La chat è quella che ha pubblicato, tra i vari riferimenti, i numeri di telefono di Palazzo Chigi, dall’ufficio per la Comunicazione a quello del programma di governo, ma anche di noti virologi e di politici. 

Leggi anche:

Green Pass

150 docenti universitari contro il Green Pass, alcuni di Palermo: “Non fermerete la nostra libertà”

Unipa

“Niente green pass, niente esami in presenza”: è la scelta giusta contro i no vax?

Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata