Home

Il Profilo professionale “Docente d’italiano come lingua seconda a minori stranieri non accompagnati” è risultato vincitore del Label europeo per le lingue. Tale competenza didattica, finalizzata all’inclusione sociale degli stranieri aventi lo status giuridico di “minori stranieri non accompagnati”, è programma interno al Master di II livello in Teoria, progettazione e didattica dell’italiano come lingua seconda e straniera, le cui iscrizioni termineranno il 22 dicembre.

Il Profilo professionale del Master dell’Università di Palermo rappresenta l’unica candidatura premiata del sud Italia e legata al mondo accademico ed è stata scelta per l’eccellenza della proposta didattica e per le finalità inclusive nei riguardi di una utenza particolarmente fragile quali sono i minori non accompagnati. Per il 2014, su 24 candidature pervenute, solo 6 sono i progetti selezionati e premiati da una commissione composta da membri delle autorità nazionali e delle agenzie italiane con la collaborazione di due esperti provenienti rispettivamente dall’Agenzia spagnola e Francese.

Il Label europeo per le lingue viene assegnato nell’ambito del Progetto Erasmus +, gestito dalla Commissione europea, DG Istruzione e Cultura, in cooperazione con gli Stati Membri, con l’assistenza dell’Agenzia esecutiva per l’istruzione, gli audiovisivi e la cultura e delle Agenzie nazionali dei diversi paesi partecipanti. Ogni anno vengono selezionati i progetti più innovativi realizzati per l’apprendimento e l’insegnamento delle lingue nell’ambito dell’istruzione e della formazione professionale. È una “etichetta di qualità” finalizzata a promuovere le competenze linguistiche dei cittadini europei.

Per informazioni sul Master consultare il bando o scrivere a [email protected].

Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore

Emanuela Chinnici è laureata in Antropologia e studia sul campo i processi identitari e d’inserimento dei minori stranieri non accompagnati (MSNA) nel nostro territorio, con attenzione privilegiata alle pratiche di accoglienza connesse con i sistemi educativi e scolastici italiani e alla varietà dei contesti di apprendimento linguistico. È stagista presso l'Università degli Studi di Palermo, Area Ricerca e Sviluppo. Ha lavorato come Graphic Designer e consulente d’immagine. Collabora con giornali on-line e riviste di settore. Ha una inclinazione naturale per la scrittura e per la ricerca. Ama lo sport, in particolare il nuoto.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata