Home

Non c’è dubbio che uomini e donne comunichino in modo diverso. Le donne spesso tacciono i loro veri sentimenti, non volendo farli trapelare, lasciando agli uomini il compito di indovinare ciò che vogliono veramente dire. Questo può causare seri problemi di comunicazione e persino la rottura della relazione. Una guida per gli uomini che li aiuti a capire cosa le donne vogliono davvero dire, ma non hanno il coraggio di farlo, è essenziale. Comprendendo le motivazioni che stanno alla base del fatto che le donne non si sentono sempre a proprio agio nel dire quello che pensano, gli uomini possono comunicare meglio e costruire relazioni più forti e sane. Questa guida esplora le diverse ragioni per cui le donne non hanno sempre il coraggio di dire quello che pensano e offre consigli pratici su come capire e rispondere a quello che dicono veramente. Grazie a questa guida, gli uomini possono comprendere meglio le donne e iniziare a intrattenere conversazioni più significative.

Introduzione

La comunicazione è la chiave del successo di una relazione. Quando le coppie possono parlare apertamente e onestamente l’una con l’altra, è molto più probabile che la relazione sia forte e duratura. Tuttavia, la ricerca ha dimostrato che le donne spesso preferiscono tenersi dentro i propri sentimenti. Uno dei motivi è che le donne hanno una paura più forte degli uomini di essere rifiutate, il che può farle sentire troppo vulnerabili per condividere i loro pensieri. Le donne, inoltre, sono più facilmente influenzate dalle opinioni altrui, per cui possono esitare a esprimere i loro veri sentimenti per evitare conflitti. Purtroppo, non comunicando i loro veri sentimenti, le donne spesso lasciano il partner confuso e incerto sui loro sentimenti e sulle loro intenzioni. Questa guida esplora le ragioni per cui le donne non sempre hanno il coraggio di condividere i loro veri sentimenti. Offre consigli pratici e strategie per aiutare gli uomini a capire meglio la propria partner e a rispondere a ciò che intende veramente. Leggendo questa guida, gli uomini possono imparare a creare un ambiente in cui le donne si sentano sicure e a proprio agio nel condividere i loro pensieri. Grazie a queste conoscenze, gli uomini possono costruire relazioni più forti e sane, in cui possono capire meglio ciò che la loro partner vuole e di cui ha bisogno.

Le ragioni per cui le donne non hanno il coraggio di dire quello che pensano

Sono molti i motivi per cui le donne non hanno il coraggio di dire ciò che pensano. Eccone alcuni tra i più comuni. Pressione da parte degli altri – Le donne sono spesso molto consapevoli delle opinioni degli altri, soprattutto di quelle del proprio partner. Se una donna ritiene che il suo partner sarebbe turbato dai suoi veri sentimenti, potrebbe non avere il coraggio di condividerli. Pensiero eccessivo sulla situazione – Le donne tendono a pensare troppo e a rimuginare sulle situazioni, il che può farle sentire incerte su cosa dire. Potrebbero rimanere bloccate in un circolo vizioso in cui cercano di trovare il modo migliore per dire qualcosa, ma non lo fanno mai. Sentirsi a disagio – Alcune donne potrebbero non avere il coraggio di condividere i loro veri sentimenti perché si sentono a disagio o timide nella situazione. Ad esempio, una donna potrebbe voler far sapere al partner che è arrabbiata perché lui cancella i loro appuntamenti, ma si sente troppo timida per dirlo. Imbarazzo – Se i sentimenti sono molto forti o se una donna si sente particolarmente emotiva, può scegliere di tenerli per sé. Può essere imbarazzante esprimere quanto si è arrabbiati o sconvolti, soprattutto se si piange.

Come gli uomini possono capire meglio ciò che le donne vogliono veramente dire

Capire perché le donne non hanno sempre il coraggio di dire quello che pensano è un buon primo passo per aiutare gli uomini a capire meglio cosa intendono davvero quando lasciano trapelare i loro sentimenti. Ecco alcuni consigli per aiutare gli uomini a capire meglio ciò che le donne vogliono davvero dire. – Siate pazienti – Gli uomini tendono a essere più diretti delle donne, il che spesso significa che le donne non sempre si sentono a proprio agio nel condividere i loro sentimenti. Un uomo dovrebbe essere paziente e cercare di capire perché la sua compagna potrebbe non dire ciò che intende. – Ascoltare attivamente – Quando le donne si esprimono, gli uomini devono ascoltare attivamente, non passivamente. Devono assicurarsi di comprendere attivamente ciò che la partner sta dicendo e non limitarsi a pensare a cosa farebbero loro in quella situazione. – Non interrompere – Se le donne esprimono i loro sentimenti, gli uomini dovrebbero evitare di interromperle. È comune che gli uomini vogliano intervenire non appena la partner inizia a parlare dei propri sentimenti, ma è importante lasciarla parlare. – Evitare le supposizioni – È facile per gli uomini fare supposizioni su ciò che la loro partner sta pensando e sentendo, ma questo è raramente accurato. Gli uomini dovrebbero cercare di essere il più specifici possibile ed evitare le supposizioni. – Fare domande – Quando un uomo non capisce cosa sta dicendo la sua partner, dovrebbe fare domande. È importante che non indovini i pensieri e i sentimenti della partner. – Attenzione all’umorismo – Sebbene l’umorismo sia un ottimo modo per sdrammatizzare una situazione tesa, può anche essere pericoloso quando si tratta di esprimere i sentimenti. Un uomo deve fare attenzione a come usa l’umorismo quando la sua partner è turbata.

Come creare un ambiente sicuro e confortevole in cui le donne possono esprimersi

Ogni donna è diversa, quindi non esiste un modo sicuro per far sì che ogni donna si senta abbastanza sicura e a suo agio da condividere i propri pensieri e sentimenti. Tuttavia, ci sono alcuni consigli generali che possono essere utili. – Siate aperti e onesti – Quando un uomo è aperto e onesto nelle comunicazioni con la sua partner, può aiutarla a sentirsi abbastanza sicura da esprimersi. Dimostra che il partner rispetta i suoi sentimenti e non si aspetta che lei sia qualcuno che non è. – Evitare di interrompere – Quando una donna cerca di esprimersi, l’uomo dovrebbe evitare di interromperla. Può farle capire che la sta ascoltando annuendo con la testa e dicendo “sì”, ma dovrebbe evitare di intervenire con i suoi pensieri. – Non criticare – Quando la partner di un uomo condivide i suoi sentimenti, deve evitare di essere critico. Va bene se non è d’accordo con tutto ciò che lei dice, ma deve evitare di giudicare. – Evitare le scuse – Quando una donna condivide i propri sentimenti con il partner, quest’ultimo deve evitare di trovare scuse. Anche se pensa che la sua partner sia irragionevole, può farglielo sapere senza criticarla.

Strategie per aiutare gli uomini a rispondere meglio alle parole delle donne

– Siate specifici – Spesso quando le donne condividono i loro pensieri e sentimenti, usano termini generici, come “mi sento a disagio”. Anche se questo è un buon inizio, non è abbastanza utile per un uomo per sapere cosa fare. Deve sapere esattamente dove la donna si sente a disagio, in modo da poter fare qualcosa. – Porre domande aperte – Se un uomo non capisce cosa sta dicendo la sua partner, dovrebbe usare domande aperte per esplorare i suoi pensieri e sentimenti. Dovrebbe evitare le domande a cui si può rispondere con un “sì” o un “no”. – Evitare il pensiero in bianco e nero – Quando un uomo è arrabbiato o vuole criticare la sua partner, è facile cadere nel pensiero in bianco e nero. Può pensare: “Se lei facesse così, mi sentirei meglio”, senza rendersi conto che lei ha sentimenti ed esigenze diverse. – Non cercare di risolvere i problemi quando qualcuno condivide i suoi sentimenti – Un uomo dovrebbe cercare di non risolvere i problemi quando la sua partner condivide i suoi sentimenti. Dovrebbe invece cercare di capire i suoi pensieri e sentimenti per poterla aiutare.

Consigli pratici per aiutare gli uomini a capire meglio le donne

– Essere consapevoli del proprio stile di comunicazione – Quando un uomo è consapevole del proprio stile di comunicazione, può aiutarlo a essere più sensibile al modo in cui la sua partner comunica. Per esempio, se un uomo tende a interrompere la sua compagna quando parla, potrebbe voler fare un respiro profondo prima di parlare per dare alla sua compagna la possibilità di finire. – Essere consapevoli degli stili di comunicazione degli altri – Per un uomo è importante non solo essere consapevole del proprio stile di comunicazione, ma anche di quello della partner e degli altri intorno a lui. Questo può aiutarlo a capire meglio perché la sua partner si sente a disagio o perché gli altri non dicono ciò che intendono. – Capire che i sentimenti possono cambiare rapidamente – Quando una donna condivide i suoi sentimenti, è facile per un uomo pensare che lei si senta sempre così. Tuttavia, i sentimenti possono cambiare rapidamente, quindi l’uomo non deve pensare che la sua partner si sentirà così per sempre. – Cercate di essere consapevoli dell’energia della vostra partner – Non sono solo le parole che una donna usa a trasmettere i suoi pensieri e sentimenti. È anche il modo in cui presenta questi pensieri e sentimenti a voi. Un uomo può imparare a essere più consapevole dell’energia della sua partner per aiutarla a capirla meglio. – Spiegare le proprie azioni e decisioni – Spiegando le proprie azioni e decisioni alla partner, un uomo può aiutarla a capire meglio i suoi sentimenti. Una donna non ha bisogno di sapere tutto quello che passa per la testa del suo uomo, ma ha bisogno di sapere perché fa quello che fa.

Ma rompiamo il tabù

Sess0, orgasmo e donne, tutti questi argomenti sono ancora tabù? Ci pensa la sessuologa Roberta Rossi intervistata da Intimina, marchio di salute intima, a fare chiarezza su esigenze femminili, punto G e chi più ne ha più ne metta. Tutto quello che c’è da sapere grazie ad uno studio uscito sul Journal of Sexual Medicine.

L’importanza di adattare l’atto sessuale alle esigenze femminili

Lo studio in questione ha analizzato funzioni e abitudini legate all’orgasmo femminile dove traspare una soddisfazione diffusa tra le intervistate, a differenza del 41% di quante avevano una relazione stabile che lamentavano disagio.

“La maggior parte delle donne analizzate ha raggiunto frequentemente l’orgasmo, considerando un particolare poco scontato visto che per raggiungerlo hanno utilizzato diversi tipi di stimolazioni oltre al rapporto penetrativo vaginale. Una funzione orgasmica più elevata – spiega Roberta Rossi, sessuologa – è risultata associata oltre a un basso livello di stress relazionale sommato a un’alta soddisfazione di coppia, anche alla capacità di adattare l’atto sessuale alle esigenze della donna. La novità di questo studio è che tra i fattori che influenzano negativamente il giudizio sulla funzione sessuale femminile, ci sono l’insoddisfazione per la funzione erettile del partner, il controllo eiaculatorio, le dimensioni del pene, la mancanza di volontà di fare sess0 e i preliminari inadeguati”.

Sess0 durante le mestruazioni per l’82% delle donne

Il sess0 durante le mestruazioni può essere sicuro e piacevole per entrambi i partner. In un sondaggio globale (2) Intimina ha scoperto che l’82% delle donne fa sesso durante le mestruazioni. 

In Italia, secondo un’indagine Ipsos- Intimina (3), il 16% delle donne ha più voglia di fare sess0 appena prima o durante le mestruazioni, mentre il 21% non rinuncia ad avere rapporti. Le donne che scelgono di evitare l’intimità durante le mestruazioni dichiarano di temere di sporcare (60%).

Per eliminare la paura di macchie e concentrarsi sul piacere è nato Queendom Come, il bundle che mette insieme Lelo e Intimina per combattere i tabù. È la combinazione vincente tra Sila Cruise (il sex toy di Lelo che può rendere ancor più piacevole e delicata la masturbazione durante questi giorni) e Ziggy Cup 2 (coppetta mestruale di Intimina che consente rapporti sessuali e masturbazione senza macchie anche durante le mestruazioni).

“Molte persone possono essere poco informate ed avere dei tabù riguardo al ciclo e al sess=, quindi non c’è da meravigliarsi che non tutti si sentano automaticamente a proprio agio con l’esperienza sessuale durante le mestruazioni. Maggiore informazione, conoscenza – precisa Rossi – e molta comprensione possono cambiare il modo di porsi di donne e uomini di fronte a questo aspetto fisiologico. Il periodo delle mestruazioni è stato riscontrato essere un periodo di maggiore sensibilità al piacere, ovviamente se non si soffre di dolori o altro, e quindi potrebbe essere per alcune donne una bella scoperta”.

Orgasmo femminile: anatomia ed esplorazione

Conoscere la tua anatomia e l’anatomia del tuo o della tua partner ti consente di essere maggiormente consapevole e di guidare gli altri sui tuoi bisogni e su ciò che ti piace, aumentando così il tuo senso di piacere e sicurezza. La maggior parte delle donne raggiunge l’orgasmo con la stimolazione del clitoride o del punto G. Quindi impariamo di più su di loro:

Il clitoride è l’unica parte del corpo umano che esiste interamente per il piacere e ha oltre 8mila singole terminazioni nervose (il pene ne ha solo 4mila). È un piccolo nocciolo di tessuto estremamente sensibile protetto dal cappuccio del clitoride, un piccolo pezzo di pelle e tessuto che copre la parte esterna del clitoride. Ma il clitoride è molto più di una piccola protuberanza: il tessuto è in realtà a forma di ogiva e si estende internamente per diversi pollici attorno a entrambi i lati della vagina.
Il punto G è una piccola area di circa 1-2 pollici sulla parete anteriore della vagina che può essere molto sensibile per alcune donne. Quando viene premuto con le dita, un pene o un massaggiatore personale, a volte può portare a un orgasmo. Tuttavia, molti scienziati (e donne) si chiedono se il punto G sia reale poiché solo il 30% circa delle donne è in grado di raggiungere l’orgasmo dalla sola penetrazione. Alcuni ipotizzano che il punto G in realtà non esista o che sia solo un’estensione del tessuto clitorideo nella vagina. Oggi si parla più precisamente di CUV, una zona che comprende il clitoride, l’uretra e la parete anteriore della vagina, dove queste parti sono in comunicazione tra di loro durante l’attività sessuale ed estremamente sensibili al piacere.

“Ma l’anatomia non è tutto: sperimentare è essenziale! Queste parti del corpo sono importanti per il piacere ma sono alcuni degli strumenti dell’orchestra che conduce all’esperienza del piacere. Non fissiamoci sui punti in maniera ossessiva – conclude Rossi – e impariamo ad esplorare, non tutte le donne rispondono allo stesso modo ad un tipo di stimolazione, ed ognuna dovrà individuare le sue corde”.

Condividi

Per rimanere sempre aggiornati sulla migliore selezione delle occasioni di lavoro, le opportunità più interessanti e tutti gli aggiornamenti sui Concorsi CLICCA QUI per il gruppo Telegram o CLICCA QUI per il gruppo Facebook.

Post correlati

A proposito dell'autore

Younipa è l'autore generico utilizzato per le comunicazioni di servizio, i post generici e la moderazione dei commenti.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata