Home

Musumeci avverte sulla possibilità di entrare in zona gialla della Sicilia. Nulla è ancora certo, ma per il governatore dell’isola la situazione sta sempre diventando più incontrollabile. A dirlo sono soprattutto i numeri di positivi al Covid-19 nelle ultime giornate.

Solo negli ultimi due giorni l’isola ha fatto registrare una media di nuovi positivi in 24 ore di 2.131 unità. Una serie di dati guardati con preoccupazione, tanto che Musumeci non ha esitato a lanciare una previsione: “Prestissimo andremo in zona gialla”. Inoltre sembra molto aumentata l’incidenza sui più piccoli.


Leggi anche: Tragedia in Sicilia, auto sbanda e si schianta: tre giovanissimi morti e uno ferito grave


Sicilia verso la zona gialla? Musumeci: “Casi in aumento”

“Siamo rimasti fuori per merito di tutti – ha detto il governatore – ma temiamo che le feste natalizie possano condurci in zona gialla. La nuova variante del virus è facilmente contagiosa, ma meno virulenta per chi ha fatto il vaccino, soprattutto la terza dose. Affrontiamo con una certa serenità, ma senza rilassarsi il periodo delle festività sapendo che il rispetto delle norme è il primo obiettivo al quale dobbiamo guardare“.

Secondo il parare degli esperti a colorarsi di giallo non sarebbe solo la Sicilia, ma tutta l’Italia. il sottosegretario alla Salute, Andrea Costa, ha dichiarato: “Con questa pandemia che cambia di volta in volta lo scenario, mediamente il rischio di zona gialla colpisce, più o meno, tutte le Regioni. Credo che questo potrà essere certamente lo scenario in cui ci troveremo nelle prossime settimane. Ci saranno solo delle limitazioni per coloro che, liberamente, decidono ancora di non sottoporsi alla vaccinazione”.


Leggi anche:

A 19 anni già dietro una cattedra: è siciliano il docente più giovane d’Italia


Condividi

Scrivi a Younipa, contattaci tramite Whatspp al numero +39 342 802 2234

Per rimanere sempre aggiornati sulla migliore selezione delle occasioni di lavoro, le opportunità più interessanti e tutti gli aggiornamenti sui Concorsi CLICCA QUI per il gruppo Telegram o CLICCA QUI per il gruppo Facebook.

Post correlati

A proposito dell'autore

Mi chiamo Morana Alessandro, classe 2000, palermitano. “non aver paura di sbagliare un calcio di rigore. Non è mica da questi particolari che si giudica un giocatore”

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata