Sicilia – L’iniziativa della Regione Sicilia per gli Studenti che studiano in altre Regioni è chiara, riportare gli studenti iscritti negli Atenei del Nord nelle Università della Sicilia.

Infatti, l’ultima iniziativa delle Regione Sicilia e del Presidente Nello Musumeci prevede l’esenzione del pagamento delle tasse universitarie per quegli studenti che torneranno a studiare in Sicilia.

290 milioni di euro per il diritto allo studio sono stati stanziati dal governo nazionale con il cosiddetto Decreto Rilancio, a questi fondi si stanno aggiungendo diverse iniziative nella varie regioni d’Italia.

Come quella, molto discussa dai Rettori delle Università del Nord, della Sicilia che ha previsto un contributo di 1.200 euro che verrà incassato l’anno prossimo dagli atenei dell’isola per ogni studente che tornerà a studiare nelle Università Siciliane rientrando dal Nord. Gli studenti che rientrano in questo caso verranno esonerati dal pagamento delle tasse universitarie.

Studenti FuoriSede. Esenzione delle Tasse Universitarie per gli Studenti che rintrano nell’Isola

Dalla Regione Sicilia per gli studenti fuorisede, una misura dal valore di 4 milioni: un contributo per il prossimo anno accademico di 1.200 euro per ogni studente iscritto fuori regione o all’estero che sceglierà di tornare.

I fondi andranno agli atenei dell’Isola che dal canto loro dovranno azzerare le tasse universitarie. Una misura che l’assessore regionale all’Istruzione, Roberto Lagalla, invita a inserire nel «ventaglio di azioni» messe in campo dalla Regione su suggerimenti dei rettori dell’isola. Senza alcun intento di limitare la «libera scelta dello studente: i sistemi regionali – spiega – devono valorizzare le opportunità offerte dal proprio territorio e dal proprio sistema universitario. Stiamo parlando – aggiunge Lagalla – di una misura a favore delle famiglie che l’anno prossimo non potranno mantenere i loro figli fuori».

Rettori del Resto d’Italia in disaccordo

L’iniziativa della Regione Sicilia, come riporta il Sole 24 Ore, ha suscitato, infatti, le proteste di diversi rettori del resto d’Italia. Il presidente della CRUI (Conferenza dei Rettori delle Università Italiane) e Rettore del Politecnico di Milano Ferruccio Resta ha dichiarato che “la mobilità studentesca è un valore e se cominciamo a stopparla o impedirla non facciamo un favore al sistema”

Bonus Affitto” di 500 euro per gli studenti fuorisede siciliani

Nel mentre, gli studenti siciliani iscritti presso gli Atenei dell’Isola attendono il Bonus di 500 euro per gli studenti fuorisede come previsto dall’ultima legge finanziaria approvata in Assemblea Regionale Siciliana nei primi giorni di Maggio.

Il contributo straordinario ‘una tantum’, nella misura forfettaria di 500 euro per ciascuno studente approvato dalla Giunta del Governo Musumeci riguarda gli studenti conduttori o co-conduttori di unità immobiliari ad uso residenziale, fiscalmente a carico dei nuclei familiari di provenienza, individuati come fuorisede, con contratto di locazione regolarmente registrato alla data del 28 febbraio 2020, che non risultino fruitori alla stessa data di servizi abitativi erogati dagli ERSU.

Leggi anche:

500 euro per TUTTI gli studenti fuorisede siciliani

Laureandi di Luglio scrivono lettera a Micari

Condividi

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata