Home

L’Ersu compie 20 anni, ma alcuni studenti dell’Università di Palermo hanno deciso di protestare contro alcuni servizi offerti dall’ente. Proprio qualche ora fa all’ingresso della mensa, vicino le abitazioni del Santi Romano, è stato esposto dagli studenti e alcune loro associazioni uno striscione di protesta.

Tra i principali protestatori in rappresentanza degli universitari siciliani è l’associazione Impronta Studentesca, che ha voluto spiegare a Younipa le motivazioni dietro il loro gesto e le iniziative per migliorare i servizi offerti agli studenti.

Proteste contro l’Ersu

“L’associazione “Impronta Studentesca” si pone la finalità di tutelare il diritto allo studio universitario nell’ambito dell’Università degli studi di Palermo e presso le altre istituzioni universitarie della città di Palermo (AFAM, LUMSA e Conservatorio). Questo messaggio è stato elaborato a seguito della protesta tenutasi nella giornata di ieri presso la mensa universitaria del Santi Romano dell’ERSU di Palermo, sita in Viale delle Scienze.”

“Le motivazioni che ci hanno spinto a lanciare questa iniziativa sono da ricondurre alle problematiche legate all’erogazione del predetto servizio. In particolare, la comunità studentesca ci ha sollevato numerose segnalazioni che constatavano la presenza di insetti nei piatti dei pasti serviti dalla società che eroga il servizio.”

“Pertanto, dopo aver ascoltato le sollecitazioni della comunità studentesca, abbiamo lanciato l’iniziativa #Lamensasiamonoi”.

Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata