Home

Magawa ha sette anni, è biondo, leggero e molto veloce. Magawa è in grado di coprire in soli venti minuti di corsa aree grandi quanto un campo da tennis. Grazie a queste sue abilità e al suo coraggio, ha ricevuto una medaglia d’oro. Per questi suoi gesti eroici, viene ripagato con premi in noccioline e pezzi di banana. Una paga misera, direte voi, ma ho omesso un dettaglio molto importante: Magawa è un ratto.

Per la precisione, è un ratto gigante africano, formato dall’associazione Apopo, un’associazione che addestra i ratti a rilevare le sostanze esplosive.

I ratti, formati da Apopo, vengono proprio chiamati gli “Hero Rats”, cioè i “Topi Eroi” e stanno bonificando i paesi con ordigni inesplosi, tra cui proprio la Cambogia, dove purtroppo molti sono nascosti sottoterra.

L’addestramento di Magawa è durato un anno intero e adesso, guidato dal suo fiuto, indica agli artificieri gli ordigni scavando con le zampette nel terreno. A dargli la sua massima onorificenza è stata, infatti, l’associazione veterinaria britannica Pdsa (People’s Dispensary for Sick Animals), un’associazione di beneficienza.

La Dikin Medal

La Dikin Medal, una medaglia britannica, è stata istituita nel 1943 e viene conferita agli animali come riconoscimento dei loro valori in guerra.

La fondatrice del Pdsa fu Maria E. Dikin (da qui il nome della medaglia stessa), e questa onorificenza viene considerata la “Victoria Cross per gli animali. Tra il 1943 e il 1949 ben 54 animali ricevettero la medaglia (32 piccioni, 18 cani, 3 cavalli e 1 gatto). Dopo molti anni di silenzio, nel 2000 la medaglia fu assegnata a un coraggioso terranova, di nome Gander, per il suo comportamento durante la battaglia di Hong Kong, nel 1941, e due anni dopo fu il turno di Apollo, un pastore tedesco, che ricevette la medaglia anche in rappresentanza di tutti i cani che scavarono tra le macerie della tragedia dell’11 settembre a New York.

Le gesta eroiche di Magawa

In Cambogia, grazie al suo fiuto, il giovane ratto ha scovato 39 mine antiuomo e 28 munizioni inesplose -rimaste lì dalla guerra del Vietnam- e per questo gli è stata conferita la medaglia al coraggio e per il senso del dovere. Come primo ratto a vincere questo premio, in Cambogia Magawa è un vero eroe, paragonato addirittura da alcuni a uno dei personaggi della Marvel.

Quando per la prima volta ho letto questa notizia il mio primo pensiero è stato: “Ecco, un topo ha vinto una medaglia d’oro e io no”. Non solo Magawa è un topo, è anche più giovane di me e ha già raggiunto la fama ed è considerato un eroe. Poi, ho riflettuto seriamente: “Io andrei mai a scovare mine antiuomo”? la risposta, onesta, è stata: “No, non credo proprio”. Quindi, onore a questo piccolo grande eroe, anche se dubito che si renda davvero conto dei pericoli che corre, sta comunque contribuendo a rendere il mondo un posto migliore.


Leggi anche:

La Mascherina come un vaccino. Potrebbe favorire immunità al virus

Quelli che se la ridono sotto le notizie che parlano di morti

La Terra ha una scadenza: il messaggio del Climate Clock a New York

Condividi

A proposito dell'autore

Beatrice Gozzo

Inguaribile nerd, dopo il triennio alla scuola di fumetto di Palermo, ho deciso di unire la mia passione per il disegno con quella della scrittura, così mi sono iscritta alla scuola Holden. Da qualche anno, sono tornata in Sicilia, la mia terra, dove mi occupo di corsi brevi di disegno e scrittura per bambini e di fumetto per ragazzi.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata