Home

L’Università di Palermo si muove per il benessere comune e mette a disposizione le competenze dei suoi docenti e ricercatori a favore dell’educazione sanitaria e civica, capisaldi del benessere fisico e morale di un individuo, soprattutto nel caso degli adolescenti.

Ecco che nasce un’app per dispositivi smartphone e tablet, strumenti ad oggi in uso soprattutto tra i giovani, che si chiama Io sono pulito.

Nove Rotary Club del Distretto Sicilia-Malta (Palermo Teatro del Sole, Palermo, Palermo-Monreale, Palermo Agorà, Corleone, Costa Gaia, Menfi, Piana degli Albanesi, Termini Imerese) hanno presentato il progetto presso la Scuola Politecnica (Aula Capitò), alla presenza del Rettore, Fabrizio Micari e del Presidente della Scuola, Maurizio Carta. Il professore Lavanco è intervenuto alla presentazione del progetto, per illustrare la valenza didattica e formativa della Gamification nell’adolescente.

Io sono pulito, come detto, è un progetto di educazione sanitaria e civica a cui collaborano attivamente per la consulenza scientifica e medica diversi docenti e ricercatori unipa, che si occuperanno anche della formazione degli utenti attraverso incontri con docenti e studenti delle venti strutture scolastiche (scuole medie inferiori e superiori di Palermo e Provincia e di Menfi) che hanno aderito all’iniziativa.

Si tratta di un progetto, coordinato da Giuseppina Campisi (Ordinario di Malattie Odontotostomatologiche, UNIPA), realizzato grazie a un finanziamento parziale del Distretto Rotary 2110, alla contribuzione e alle risorse umane dei Rotary Club coinvolti e dei Consulenti scientifici volontari.

Tanti i patrocini istituzionali concessi, fra questi appunto di particolare rilievo quelli dell’Università degli Studi di Palermo, dell’Assessorato Regionale alla Salute e della Soc. Italiana di Pediatria (professore G. Corsello, UNIPA). Molti dei consulenti scientifici del progetto sono docenti e giovani ricercatori UNIPA, quali i docenti A. Perino, C. Colomba, le dottoresse O. Di Fede, S. Vasto, G. Calagna. Il loro compito è stato quello di fornire materiale scientificamente validato per le schede informative del progetto e del gioco a punti che ne è derivato.

Il metodo di apprendimento proposto dell’App si basa sul concetto di gamification, ovvero il coinvolgimento dell’utente come in un videogame, una sorta di gioco a punti con vari livelli di difficoltà, che viene aggiornato periodicamente, e che stimola l’interesse dello studente su temi molto comuni quali pulizia del corpo, ma soprattutto su temi caldi quali infezioni sessualmente trasmesse, bullismo, uso scorretto/pericoloso di social network, web-criminalità, web-gioco d’azzardo, alcol, anoressia/bulimia.

Il progetto si presenta con un linguaggio semplice ed immediato, per come piace oggi ai ragazzi.

Nei prossimi mesi i Club Rotary aderenti porteranno gratuitamente nelle classi il sito web Sito Io Sono Pulito e daranno il via al gioco facendo scaricare l’app Io sono pulito: ci sono 8 tematiche con 3 moduli per tematica e 8 domande a scelta multipla.

Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore

Avatar

Carmen Vella, Classe 75, giornalista professionista e comunicatrice. Laureata a Palermo in Scienze della Comunicazione e con un master in Cultura e Comunicazione del Gusto. Vive a Palermo dove lavora come freelance per riviste, giornali e siti web scrivendo di economia, costume e società. Ha lavorato per il Cot, Centro di Orientamento e Tutorato nel settore comunicazione e informazione, e come coordinatrice di redazione del giornale web della Scuola di Giornalismo presso l'Università di Palermo. Ha svolto incarichi di addetto stampa ed esperta in comunicazione in ambito politico, evper enti, associazioni e fondazioni, oltre che per eventi di carattere nazionale e internazionale legati al turismo, economia, politica, legalità ed agroalimentare.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata