Home

Dal Palazzo Reale all’Atrio Falcone e Borsellino del Dipartimento di Giurisprudenza. Il luogo simbolo della cultura del diritto ospita la prosecuzione del viaggio urbano del “Branco”, opera di Velasco Vitali, che ha fatto già tappa in Aula Bunker, alla Questura di Palermo e a Palazzo Reale.

Il Branco: l’opera e il suo significato

L’opera monumentale consiste in 54 sculture in ferro, corten, resine e bitume, acciaio e oro, che rappresentano cani a grandezza naturale. Il riferimento metaforico è da rintracciare nello scontro tra il bene e il male, per rendere evidente la speciale condizione storica di riferimento del conflitto tra Stato, comunità e criminalità.

Il progetto, promosso dalla Fondazione Falcone e dalla Fondazione Federico II in collaborazione con il Dipartimento di Giurisprudenza, segna il secondo evento culturale del XXX anniversario delle stragi mafiose di Palermo.


Leggi anche: Palermo, apre per la prima volta il campanile della chiesa del Carmine a Ballarò: le visite


Visite ed accessi

Il Branco di Velasco Vitali sarà visitabile gratuitamente dal 25 marzo al 22 maggio 2022, dal lunedì al venerdì, dalle 8 alle 18.30 (esibendo super green pass) presso l’Atrio “Falcone Borsellino” del Dipartimento di Giurisprudenza (Via Maqueda 172).

Le parole dei Direttore del Dipartimento

“E’ un privilegio – afferma Armando Plaia, Direttore del Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università di Palermo – per il nostro Dipartimento poter ospitare l’opera di Velasco Vitali. Il linguaggio dell’arte offre ai nostri studenti l’opportunità di una memoria non retorica e l’evoluzione etica de “Il Branco” di Vitali saprà comunicare ai nostri studenti il coraggio dell’eresia”.

Unipa, l’appello di Midiri: “Studenti, non scappate da Palermo dopo la triennale”- VIDEO

Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore

Laureata in Giurisprudenza a Palermo con una tesi di diritto penale, non ho mai abbandonato la mia passione per la scrittura. Curiosa ed ambiziosa, cerco di rinnovarmi continuamente.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata