Home

L’azienda questo pomeriggio dovrebbe partecipare alla riunione del comitato direttivo Ue sui vaccini in programma nel pomeriggio.

L’Europa chiede che l’azienda di rispettare il contratto, proponendone anche la pubblicazione. La risposta dell’azienda è stata molto risentita. Il vaccino, intanto, è in attesa di approvazione.

Lo scorso venerdì, AstraZeneca aveva annunciato una riduzione del 60 per cento delle consegne nel primo trimestre del 2021. Taglio che renderebbe enormemente più complicato, per i Paesi Ue, arrivare rapidamente a una vaccinazione di massa.

L’incontro con il comitato direttivo europeo di questo pomeriggio riguarderà proprio la consegna delle dosi. Si rincorrono intanto smentite e conferme su un presunto rifiuto di AstraZeneca nel voler partecipare al vertice di questa sera. Un giallo che arriva dopo che l’UE aveva contrastato il Ceo dell’azienda, Pascal Soriot in merito alle presunte inadempienze della casa farmaceutica nei confronti dell’europa.

Bruxelles contesta le dichiarazioni del Ceo di AstraZeneca, Pascal Soriot, e chiede lo svincolo dalla clausola di segretezza per poter pubblicare il contratto. Le fonti chiariscono che non è previsto che la produzione delle dosi per l’Ue debba essere limitata alla fabbrica in Belgio, ma può avvenire anche nel Regno Unito. Oggi l’incontro del comitato direttivo sui vaccini Ue è previsto per le 18.30 con AstraZeneca. Attendiamo gli esiti dell’incontro per capire come si risolverà la questione.


Lo Stato punta sul vaccino italiano ReiThera e investe 81 milioni: dosi da settembre


Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore

Maria Pia Scancarello

Da 13 anni laureata in comunicazione e tecnica pubblicitaria. Dopo aver fatto diverse esperienze all’estero, ha deciso di fermarsi nella sua terra siciliana, collezionando anni di esperienza nel campo degli eventi e dell’organizzazione congressuale. Da pochissimo ha fondato una sua agenzia di eventi e comunicazione, la Mapi. E’ appassionata di moda, cinema e spettacolo. Ha un debole per le giuste cause e per i Mulini a vento. Il suo sogno? Coltivare e mantenere vivo l’entusiasmo per la vita e per ogni sua piccola forma e manifestazione. Da 13 anni sono laureata in comunicazione e tecnica pubblicitaria. Dopo aver fatto diverse esperienze all’estero, ho deciso di fermarmi nella mia terra siciliana, collezionando anni di esperienza nel campo degli eventi e dell’organizzazione congressuale. Da pochissimo ho fondato una mia agenzia di eventi e comunicazione, la Mapi. Sono appassionata di moda, cinema e spettacolo. Ho un debole per le giuste cause e per i mulini a vento. Il mio sogno? Coltivare e mantenere vivo l’entusiasmo per la vita e per ogni sua piccola forma e manifestazione.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata