soft skills

In questi giorni di emergenza da Coronavirus la didattica scolastica e universitaria, così come il lavoro di alcune professioni non si è fermato grazie alla tecnologia. Tra i diversi strumenti che la rete offre, c’è certamente la possibilità di effettuare videochiamate, di cui stanno usufruendo molto studenti e professionisti. Oltre alle più conosciute come Skype, Google Meet e Adobe Connect, una delle principali app di software per videoconferenza che più sta facendo parlare di sé in questi giorni è Zoom. Ecco una guida per conoscere la piattaforma web che consente di fare videoconferenze, call di lavoro e corsi didattici online.

Zoom: cosa permette di fare la piattaforma

Si tratta di un’applicazione online che consente di incontrare virtualmente altre persone e permette di registrare le sessioni di videochiamata. Gli strumenti messi a disposizioni dalla piattaforma sono molteplici e rispondono alle diverse esigenze degli utenti. Ecco gli strumenti nel dettaglio:
Zoom Room: servizio che da la possibilità di organizzare delle videoconferenze con audio e video di alta qualità. A fine sessione permette anche di salvare la sessione e di trascrivere tutta la videochiamata.Zoom Phone: con questa funzione si possono effettuare semplici chiamate sfruttando la connessione internet (dati mobili o rete wifi).Screen Share Zoom: funzione che permette di condividere con gli altri lo schermo per proiettare qualsiasi contenuto durante la videochiamata.Webinar Zoom: servizio che permette di fare dei veri e propri webinar formativi con la possibilità di trasmetterli in contemporanea su Facebook e Youtube, condividendo il proprio spazio con altri 100 utenti e permettendo la visualizzazione a 10.000 sessioni senza interazioni.
PauseUnmuteLoaded: 48.16%Remaining Time -1:20Fullscreen

Come scaricare Zoom

Zoom è disponibile per Windows e macOS e c’è anche la versione mobile per Android e iOS. Per scaricare l’applicazione su pc bisogna far altro che andare sul sito ufficiale. Se invece desideri avere l’app sul tuo smartphone devi andare sull’app store. La piattaforma ha quattro versioni, tre delle quali sono a pagamento. Eccole tutte nel dettaglio:
Zoom base: versione gratuita che permette di ospitare fino a 100 partecipanti ma ha un limite di 40 minuti per le riunioni di gruppo.Zoom Pro: costa 13,99 euro al mese e consente la registrazione delle riunioni sul cloud o sul dispositivo. Il limite di durata della riunione è di 24 ore.Zoom Business: costa 18,99 euro al mese e consente di inserire il marchio aziendale, permette il vanity URL e di fare trascrizioni cloud.Zoom Enterprise: costa 18,99 euro al mese consente di fare videochiamate con 1000 persone e offre archiviazione cloud illimitata per le registrazioni.Per usufruire dei servizi offerti da Zoom bisogna registrarsi sul sito e creare una stanza online. In questo modo potrai inserire l’email dei partecipanti o generare un link da inviare. Al contrario, se devi partecipare alla videochiamata di qualcun altro bisognerà avere solo il link e non effettuare la registrazione.

Condividi