Home

“Pronto, aiutatemi, la nonna è svenuta”. Inizia così la chiamata di un bimbo eroico, di soli 5 anni, che ha deciso di chiedere aiuto alle forze dell’ordine per la nonna. E’ accaduto il 31 gennaio, in una domenica pomeriggio serena tra nipote e nonna. Se non ci fossero stati la forza e il caraggio del piccolo, ora si racconterebbe un altra notizia.

Fortunatamente è stata una storia a lieto fine. La polizia è riuscita a trovare l’abitazione, anche se con molte difficoltà. ” Il piccolo di 5 anni non sapeva il nome della via, ma fortunatamente sapeva il numero della polizia grazie ad un videogioco con i supereroi e i poliziotti”, dicono le forze dell’ordine in un servizio della Tgr Sicilia, andato in onda la sera del 31 gennaio.

Il salvataggio del bimbo per la nonna

Gli operatori del 113 sono risaliti all’indirizzo di casa, che il bimbo non ricordava bene, attraverso l’anagrafe, grazie alle generalità dei genitori fornite dal piccolo. 

E’ stato un intervento rocambolesco quello delle volanti dell’ufficio prevenzione generale, che sono entrati di corsa nell’appartamento al primo piano di via D’Ossuna, nel quartiere Zisa, attraverso il balcone di una vicina di casa. Il bambino infatti non è riuscito ad aprire la porta.

Quando sono entrati nella casa, i poliziotti hanno trovato il bambino, ancora in lacrime e avvolto nella tristezza e abbracciato alla nonna priva di sensi. I medici del 118 sono però riusciti a stabilizzare l’anziana ed a salvarla. 

A soli 5 anni il protagonista di questo salvataggio è riuscito ad assomigliere ai supereroi presenti nei suoi pigiamini. E’ bastato uno smarthphone e il numero della polizia imparato banalmente attraverso un videogioco per aiutare l’amata nonna.

Clicca qui per vedere il servizio con l’intervista al piccolo


Intervista a Suor Monia Alfieri, la religiosa che lotta per i diritti degli studenti

Bollettino Covid, netto calo dei decessi in Italia: in Sicilia diminuiscono i contagi


Condividi
Scrivi a Younipa, contattaci tramite Whatspp al numero +39 342 802 2234

Per rimanere sempre aggiornati sulla migliore selezione delle occasioni di lavoro, le opportunità più interessanti e tutti gli aggiornamenti sui Concorsi CLICCA QUI per il gruppo Telegram o CLICCA QUI per il gruppo Facebook.

Post correlati

A proposito dell'autore

Mi chiamo Morana Alessandro, classe 2000, palermitano. “non aver paura di sbagliare un calcio di rigore. Non è mica da questi particolari che si giudica un giocatore”

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata