Home

Il colosso dell’e-commerce lancia “Amazon Pharmacy“, il servizio di consegna a domicilio di medicinali. Amazon apre la sua farmacia online spianando la strada ad una rivoluzione nell’ambito di un’industria che vale miliardi di dollari.

Farmacia online a prezzi ridotti

Amazon Pharmacy opererà negli Stati Uniti e offrirà sconti fino all’80% sui farmaci generici acquistati dagli abbonati Prime senza assicurazione sanitaria.

Sarebbero proprio le cifre da saldi il primo passo per attirare i consumatori. Finora diffidenti sul comprare medicinali online, ma ormai da mesi abituati agli acquisti a distanza, per i quali la spesa sul web è diventata ormai la normalità, soprattutto tramite Amazon. Per questo, il miliardario Jeff Bezos ha scommesso proprio su una maggiore apertura dei consumatori anche rispetto ai farmaci.

Per accedere al servizio i clienti, per adesso americani, devono chiedere ai loro medici di inviare le prescrizioni direttamente sulla piattaforma. La piattaforma ha chiarito che non spedirà prodotti di cui si può abusare, inclusi molti oppioidi e che accetterà buona parte delle assicurazioni statunitensi sulla salute.

“Siamo consapevoli dell’importanza di medicinali a prezzi convenienti e riteniamo che gli abbonati Prime vedranno un notevole valore nel nuovo servizio”, ha detto il vice presidente di Amazon Prime Jamil Ghani.

La farmacia online “è un’importante e necessaria aggiunta alla piattaforma”, ha aggiunto Doug Herrington, vicepresidente della divisione consumatori in Nord America di Amazon.

Amazon Pharmacy e gli effetti in Borsa

La mossa del gigante delle spedizioni è stata preparata nel 2018 con l’acquisizione di PillPack per quasi 750 milioni di dollari. Si tratta di un servizio ideato per coloro che soffrono di disturbi cronici e sono costretti ad assumere più medicinali al giorno. La nuova farmacia di Amazon ha preso le orme proprio dall’esempio di Pillpack, ma con a disposizione un bacino di utenza di portata globale.

L’annuncio di Amazon Pharmacy ha affondato i titoli dei colossi del settore che temono di sperimentare lo stesso effetto Amazon pagato a caro prezzo dai tradizionali negozi e grandi magazzini. E così Cvs Pharmacy perde l’8,91%, Rite Aid il 17% e Walgreens Boots Alliance il 9,17%. Il titolo Amazon invece prosegue la sua cavalcata, non lontano dai massimi storici oltre quota 3mila dollari per azione.

Il colosso di Bezos scommette proprio sul cambio delle abitudini dei consumatori che, complice il Covid-19, hanno in massa voltato le spalle al commercio tradizionale e si sono riversati online preferendo Amazon per lo shopping, dagli alimentari ai beni per la casa.


Leggi anche:

Amazon lancia in anticipo il Black Friday 2020. Inizia oggi!

Basta un click: maestra licenziata per immagini erotiche

Tutti connessi senza consumare Giga


Condividi

A proposito dell'autore

Avatar

Younipa è l'autore generico utilizzato per le comunicazioni di servizio, i post generici e la moderazione dei commenti.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata