Home

Beatrice Pavone Scarfò ha quattro anni e all’improvviso respira a fatica.

La corsa in ospedale

La corsa disperata in ospedale della piccola Beatrice, così dolce, forte e intelligente, e della sua famiglia ha origine temendo si tratti di Covid-19. Ad arrivare, invece, è un verdetto ancora più infausto: un rarissimo tumore al mediastino le esplode nel petto, un polmone è già collassato.

Inizia un calvario fatto di cure sperimentali costose e fuori sede di residenza. Tanti sono i fondi che occorrono per affrontarlo.

La raccolta fondi

Per questo motivo c’è bisogno dell’aiuto di tutti, ogni piccolo gesto di generosità può essere fondamentale per Beatrice e la sua famiglia.

“Ogni piccola goccia di generosità – fanno sapere – potrà essere utile alla piccola Bea ed alla sua famiglia”. Sulla piattaforma gofundme.com “Tutti uniti per Beatrice” è stata raggiunta la cifra di 21 mila euro.

In brevissimo tempo è, già, significativo il risultato ottenuto, un segno concreto di speranza e positività, il cui augurio è di aumentare e continuare sempre più.Per Bea, per i sui sorrisi, i suoi sogni e il suo bel futuro che aspetta di essere vissuto.

Condividi

A proposito dell'autore

Avatar

Younipa è l'autore generico utilizzato per le comunicazioni di servizio, i post generici e la moderazione dei commenti.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata