Home

Questa è la storia di Davide, un bimbo di 3 anni. Davide ha sconfitto una brutta malattia rara, dopo un delicato percorso di cura all’ospedale pediatrico Santobono di Napoli. Una storia già di per se a lieto fine, che è diventata una favola quando, per festeggiare la sua guarigione, gli è stato concesso anche di realizzare il suo sogno.

Il piccolo aveva chiesto alla mamma di indossare una divisa da poliziotto. La stessa che avevano alcuni agenti che, al momento della diagnosi ricevuta nel cortile dell’ospedale, avevano fatto salire il bambino su una delle loro auto, per distrarlo da quel particolare momento. 

Così, nell’ultimo giorno di terapia, Davide ha trovato la sorpesa appena uscito dall’ospedale. Ad attenderlo infatti, c’erano i poliziotti delle Volanti accorsi sul luogo a sirene spiegate, per esaudire il sogno del bambino.

Davide e il suo sogno

“Sappiamo che era l’ultimo giorno di terapia per lui – racconta Giuseppe Fusco, direttore delle Volanti di Napoli – terminata questa ultima somministrazione sarebbe potuto tornare a casa”. 

Quando Davide uscito dall’ospedale napoletano ha visto le auto della polizia con le sirene illuminate in un primo momento è rimasto stupito e incredulo ma dopo un iniziale momento di incertezza “ha preso subito confidenza con gli agenti e con le auto”, aggiunge Fusco. 

“Gli abbiamo insegnato come si accendono i lampeggianti, come si comunica via radio con la sala operativa e ha iniziato a fare letteralmente i salti di gioia – prosegue il dirigente –  divertendo noi e il personale medico sanitario presente. Ecco un video che racconta questa bellissima storia:

Gli agenti raccontano la felicità di Davide. Pare che il bimbo abbia gradito a tal punto la situazione. che quando via radio ha sentito i saluti che arrivavano per lui dal centro operativo e dalle altre volanti operative in città in quel momento ha voluto ricambiare. 

La madre ha raccontato agli agenti di polizia che il desiderio di Davide è proprio quello di fare diventare un polizziotto da grande.

E noi auguriamo a lui di poter realizzare questo e tutti gli altri suoi sogni. Perchè i sogni di un bambino sono la cosa più pure e più bella che esiste. Un plauso anche agli agenti di polizia che hanno voluto regalare una grande gioia ad un bimbo che ne ha passate tante.

A volte un piccolo gesto può significare qualcosa di grande per qualcuno. E questa storia, nella sua semplicità, ha qualcosa di così straordinario da farci quasi commuovere.


Leggi anche:


“Aiutatemi, è svenuta”, bimbo di 5 anni chiama la polizia e salva la vita alla nonna


Foto in copertina da ansa.it

Condividi
Scrivi a Younipa, contattaci tramite Whatspp al numero +39 342 802 2234

Per rimanere sempre aggiornati sulla migliore selezione delle occasioni di lavoro, le opportunità più interessanti e tutti gli aggiornamenti sui Concorsi CLICCA QUI per il gruppo Telegram o CLICCA QUI per il gruppo Facebook.

Post correlati

A proposito dell'autore

Maria Pia Scancarello

Da 13 anni laureata in comunicazione e tecnica pubblicitaria. Dopo aver fatto diverse esperienze all’estero, ha deciso di fermarsi nella sua terra siciliana, collezionando anni di esperienza nel campo degli eventi e dell’organizzazione congressuale. Da pochissimo ha fondato una sua agenzia di eventi e comunicazione, la Mapi. E’ appassionata di moda, cinema e spettacolo. Ha un debole per le giuste cause e per i Mulini a vento. Il suo sogno? Coltivare e mantenere vivo l’entusiasmo per la vita e per ogni sua piccola forma e manifestazione. Da 13 anni sono laureata in comunicazione e tecnica pubblicitaria. Dopo aver fatto diverse esperienze all’estero, ho deciso di fermarmi nella mia terra siciliana, collezionando anni di esperienza nel campo degli eventi e dell’organizzazione congressuale. Da pochissimo ho fondato una mia agenzia di eventi e comunicazione, la Mapi. Sono appassionata di moda, cinema e spettacolo. Ho un debole per le giuste cause e per i mulini a vento. Il mio sogno? Coltivare e mantenere vivo l’entusiasmo per la vita e per ogni sua piccola forma e manifestazione.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata